Roma in pressing per Diawara, ci sono Juventus e Valencia


La Roma vuole chiudere l’acquisto di Diawara ed alza l’offerta per anticipare Juventus e Valencia. Il ragazzo spinge per una soluzione in tempi brevi

– di Marco Vigarani –

Diawara Bologna (ph. Zimbio)

Diawara ed Bologna vorrebbero risolvere in fretta la  (ph. Zimbio)

Mancano ormai davvero poche ore all’inizio ufficiale della nuova stagione del Bologna che domenica mattina partirà per Castelrotto dove svolgerà la parte più importante della preparazione estiva. Due settimane per perfezionare la condizione atletica, le dinamiche tattiche ed i rapporti personali in un gruppo che dovrà inseguire innanzitutto la salvezza per poi provare a migliorare il risultato dello scorso anno. Per poter lavorare nel migliore dei modi sono però necessari sin dal primo momento un approccio sereno e forti motivazioni: tutti elementi che oggi stanno venendo a mancare nella testa di Amadou Diawara. Lo scontro tra il suo agente Piraino ed il Bologna è totale e si è pertanto giunti ad un punto ormai di non ritorno in cui la cessione appare l’unica strada percorribile per evitare a tutte le parti in causa inutili perdite di tempo (e denaro). Possibilmente club e giocatore vorrebbero perfezionare tale operazione in tempi brevi anche per evitare di far partire per Castelrotto un ragazzo che con ogni probabilità è giunto alla conclusione della sua esperienza in rossoblù e pertanto dovrebbe abbandonare il ritiro dopo poco tempo.

Leandro Paredes dovrà sostituire degnamente Saponara (ph. Sport Cafè 24)

Leandro Paredes al Bologna può portare Diawara alla Roma (ph. Sport Cafè 24)

L’asse più caldo in questo momento è sicuramente quello con la Roma di quel Walter Sabatini che è stato molto vicino all’incarico di direttore sportivo del Bologna e che non ha mai nascosto la sua stima per Diawara, giovane centrocampista valutato tra i 15 ed i 20 milioni di euro. In realtà il club giallorosso non intende accontentare la richiesta economica del Bologna puntando anzi ad un robusto sconto grazie all’inserimento di contropartite tecniche. Ai 12 milioni proposti con la migliore offerta finora avanzata, la Roma ha infatti aggiunto il cartellino in prestito del giovane attaccante Umar Sadiq che piace ai rossoblù ma non è considerato una priorità. Ha perso leggermente interesse anche il profilo di Juan Iturbe visto che per il momento Donadoni vorrà innanzitutto imparare a conoscere qualità fisiche e tattiche dei tanti ragazzi dalle spiccate qualità offensive che oggi ha a disposizione. La potenziale chiave di volta nella trattativa è invece Leandro Paredes, centrocampista apprezzato ad Empoli nell’ultima stagione, ricercato da vari top club europei e considerato un sostituto ideale di Diawara se non addirittura in grado di offrire qualcosa di meglio sul piano della regia. Se la Roma lo inserirà nell’operazione si andrà facilmente a dama.

Garcia Pitarch, direttore sportivo del Valencia (ph. El Desmarque)

Garcia Pitarch, direttore sportivo del Valencia (ph. El Desmarque)

Come detto, c’è una discreta fretta da parte del ragazzo e del suo agente nel dirimere la questione ma anche la Roma inizia a voler stringere i tempi per non rischiare di farsi soffiare il mediano rossoblù da un’altra pretendente. In particolare le ultime voci circolate riguardano un inserimento molto deciso da parte della Juventus che però ha diverse trattative aperte e difficilmente procederà ad un acquisto in tempi brevi ma che potrebbe comunque sfruttare un buon rapporto con i rossoblù. Detto che invece sembra ormai essersi defilato il Napoli che non ha mai fatto breccia nel cuore degli uomini mercato rossoblù inserendo come contropartita Valdifiori per portare la parte cash dell’operazione sotto i 10 milioni, dalla Spagna rimbalza nelle ultime ore un ritorno di fiamma del Valencia per Diawara. Il club iberico non avrebbe rinunciato del tutto alla possibilità di arrivare al ragazzo e, forte di una proposta economicamente vantaggiosa almeno quanto quella della Roma, starebbe per tornare alla carica per un ultimo disperato tentativo. Tra le varie soluzioni finora pervenute all’attenzione del ragazzo, va sottolineato che l’opzione di un’esperienza all’estero pare avere un certo fascino rispetto alle altre strade che lo porterebbero a restare in Italia. Nelle prossime ore sono attesi sviluppo significativi.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *