Rosberg vince a Baku, Vettel eterno secondo


A Baku torna a vincere Rosberg dopo quattro gp e riprende quota in classifica su Hamilton. Ancora una volta secondo il ferrarista Vettel, quarto Raikkonen

– di Alberto Bortolotti –

A Baku torna alla vittoria Nico Rosberg (ph. Zimbio)

A Baku torna alla vittoria Nico Rosberg (ph. Zimbio)

Nico Rosberg dribbla le torri medievali dell’asiatica Baku, dove si corre un improbabile gran premio d’Europa (la terra azera è in Asia!), e si ricolloca in posizione di forza al comando del Mondiale di Formula 1, 4 gare dopo l’ultimo successo, a Sochi. A podio vanno Vettel e Perez, poi il penalizzato Raikkonen (per una riga indebitamente oltrepassata) e Hamilton, che rimonta dal decimo al quinto posto.
A punti vanno anche Bottas, Ricciardo, Verstappen, Hulkenberg e Massa.
In classifica posizioni molto più delineate, 24 sono i punti di vantaggio di Rosberg su Hamilton, Vettel è terzo, 21 punti sotto l’inglese.
Nella sua analisi di gara il tedesco dedica un punto anche al grande assente, la safety car: “Mi spiace per Kimi, che non è riuscito a chiudere al terzo posto, ma quando mi ha fatto passare mi ha messo nelle condizioni migliori per ottenere il secondo posto, perché non sapevamo quanto avrebbero potuto recuperare Lewis e Perez. E’ stata una sorpresa che non ci sia stata la safety car“.
15 punti indietro c’è Raikkonen e 18 Ricciardo. Non è difficile spiegare quanto il finlandese tenga a mantenere la posizione. Potrebbe esserci l’australiano, infatti, a Maranello, nel 2017.
Sergio Marchionne è ottimista: “La stagione è completamente aperta e la Ferrari ha ottime chances di vincere il Mondiale“.
Con 31 punti nelle ultime 3 corse Sergio Perez è ottavo a quota 39.
In crisi Kvyat e Grosjean, rispettivamente tre e quattro gare senza punti.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *