Rossi flop in Francia, Vinales vola in classifica. Primo podio per Zarco


Una caduta nel finale elimina Rossi a Le Mans. Vince Vinales davanti a Zarco e Pedrosa. Ducati quarta e sesta

– di Alberto Bortolotti –

Valentino Rossi ci ha abituati a non sbagliare mai o quasi quanto conta, ma ieri a Le Mans si è sciolto proprio sul più bello, perdendo l’anteriore e finendo la sua corsa nella ghiaia a poche centinaia di metri dalla bandiera a scacchi. Il commento del pesarese: “Sapevo di poter avere un’altra possibilità, perché nel T4 ero molto veloce ed avevo fatto un gran tempo al giro prima. La caduta proprio non me l’aspettavo, mi ha colto di sorpresa. Per il Mugello non cambia niente. Anzi, dobbiamo andare là con più concentrazione e più motivazione, ma con la consapevolezza che è un peccato perché questo era stato il miglior weekend dell’anno“.

A Le Mans vittoria di Vinales, Rossi va fuori nel finale (ph, MotoGP)

Uno zero pesante, perché arrivato in concomitanza con il successo di Vinales (il terzo stagionale dopo Qatar e Argentina), che ora si invola a +23 in classifica nei suoi confronti. La giornata di Maverick invece sorride decisamente perché oggi ruote all’aria c’è finito anche Marc Marquez alla staccata della curva 3 ed ora anche il rivale della Honda è a -27. A proposito del catalano, ecco la sua analisi: “Le cadute non vengono da sole. E’ quello che capita quando vai al limite e per seguire le Yamaha devo andare al limite. Quello che è successo a Jerez è stata una gara speciale, ma non so perché. Qui soffriamo molto in accelerazione e si vince in frenata: è proprio qui che c’è il rischio, non c’è nessun segreto. Vediamo se riusciamo a migliorare, poi dobbiamo vedere se con la nuova gomma anteriore mi posso trovare meglio, perché è più simile a quella dell’anno scorso. Con quella attuale abbiamo già visto che sono caduto otto volte quest’anno“.

Si merita una standing ovation anche Johann Zarco, che nella gara di casa ha firmato il primo podio in carriera in MotoGP, togliendosi anche la soddisfazione di comandare per diversi giri prima di lasciare strada a Vinales e Valentino. Il rookie francese rischia davvero di essere uno di quelli che si possono inserire anche nella corsa al titolo.
Uno che invece ci si è inserito sicuramente è Dani Pedrosa, risalito dal 13esimo posto in griglia fino al terzo posto finale. Un podio che pareva insperato fino a poche curve dal termine, ma che gli permette addirittura di portarsi al secondo posto nella classifica iridata, staccato di 17 punti.

Ai piedi del podio c’è la Ducati di Andrea Dovizioso, nel finale il forlivese è riuscito ad avere la meglio sulla Honda LCR di Cal Crutchlow. Alla fine la domenica di Le Mans sorride abbastanza anche a Jorge Lorenzo, perché il sesto posto non è affatto un risultato da buttare per il ducatista.

Festa azzurra in Moto2 con la doppietta Morbidelli-Bagnaia, quanto a Moto3 podio per Di Giannantonio preceduto da Mir e Canet.

Print Friendly



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *