Rossoblù in Europa: vittorie solo a Barcellona e in Ligue 1


Terza puntata della rubrica che vi terrà informati sull’andamento delle squadre con gli stessi colori del Bologna nel Mondo. Poche soddisfazioni questa settimana con vittorie che arrivano solo da Barcellona e Ligue 1

– di Marco Vigarani e Massimo Righi –

In Inghilterra dopo due vittorie consecutive ed una serie di quattro risultati utili, si ferma il Crystal Palace. I rossoblù di Pardew vanno subito sotto nella sfida interna contro l’Everton che trova un vantaggio fortunoso con Lukaku dopo appena due minuti e poi perdono anche l’attaccante Chamakh per infortunio a metà del primo tempo: la rimonta diventa complicata ed infatti stavolta non riesce.

Messi, stella del Barcellona (ph. Zimbio)

Messi, stella del Barcellona (ph. Zimbio)

Passando alla Liga spagnola invece l’unica vittoria è quella del Barcellona che pur soffre più del previsto per avere ragione del Villarreal al Camp Nou: passati due volte in svantaggio, gli uomini di Luis Enrique recuperano e poi trovano con Messi il colpo vincente del 3-2. I rossoblù dell’Eibar invece crollano in casa sepolti dai colpi dell’Atletico Madrid che vince 3-1 ma almeno si toglie la soddisfazione di segnare il gol della bandiera l’italiano Piovaccari. Bastano invece due reti nella ripresa, entrambe firmate da Aduriz, per superare in trasferta l’ostacolo Levante, ora ultimo in classifica. Scendendo in Segunda Division spicca il bel successo ottenuto per 4-1 in trasferta dal Barcellona B sul Sabadell in cui spicca il talento Dongou, autore di un gol e due assist. Finisce invece 1-1 la gara Numancia-Betis mentre i rossoblù del Llagostera cadono sul campo del Leganes, ma l’evento più curioso capita sicuramente all’Osasuna che ha dovuto rinviare la gara contro il Saragozza per le bufere di neve che hanno colpito il nord della Spagna.

Doppio successo di misura in Francia per le due formazioni rossoblù impegnate in Ligue 1 con il PSG che ringrazia l’ex napoletano Lavezzi che ha assicurato la vittoria sul Rennais mentre invece il Caen festeggia la terza vittoria consecutiva che lo conduce fuori dalla zona retrocessione. In Ligue 2 invece si complica la situazione del Chateauroux, sconfitto 0-1 in casa dall’Angers e sempre penultimo a cinque punti dalla quota salvezza. Conquista infine un punto il Gazelec Ajaccio nella gara contro il Clermont restando al quarto posto ad un solo punto dalla zona promozione.

Nel massimo campionato scozzese, l’Inverness Caledonian Thistle, dopo aver vinto 5 partite consecutive, ha pareggiato per 1-1 in casa contro il Ross County. In virtù di questo pareggio, l’Inverness si trova al 2° posto in classifica a quota 48 punti, in coabitazione con l’Aberdeen, a sole 3 lunghezze dal Celtic capolista, ma che ha ancora due gare da recuperare.

Azioni di gioco fra Karabukuspor e Fenerbahce (ph internethavadis.com)

Azioni di gioco fra Karabukuspor e Fenerbahce (ph internethavadis.com)

In Turchia, il campionato è ripreso da due giornate dopo una pausa di circa tre settimane. Nella diciottesima giornata, le due squadre rossoblù presenti nella massima divisione nazionale, sono state entrambe sconfitte contro due partite obiettivamente fuori portata. Il Karabükspor è stato battuto in casa dal Fenerbahçe per 2-1 e a causa di questo risultato è scivolata al 17° posto in piena zona retrocessione. Il Mersin İdman Yurdu, è invece stato sconfitto con lo stesso punteggio sul campo del Besiktas, ciononostante, ha mantenuto l’ottava posizione in graduatoria.

In Svizzera, il Basilea che indossa i colori rossoblù, riprenderà il campionato nazionale nel prossimo weekend, dopo la pausa invernale, quando affronterà il Grasshoppers, in uno dei match di maggior fascino della prima divisione elvetica. Al momento, il Basilea è primo in classifica con 41 punti e ben 8 lunghezze di distacco sulla seconda dopo 18 giornate di campionato.

Nel campionato rumeno gioca la Steaua Bucarest, compagine della capitale e club più titolato della Romania. Dopo 17 giornate la squadra rossoblù comanda la massima divisione con 43 punti, a 9 lunghezze dal Cluj secondo classificato. Anche il campionato rumeno è fermo per la pausa invernale e riprenderà solamente nel weekend del 21 di febbraio prossimo e, nella circostanza, il club rossoblù affronterà il Rapid Bucarest in casa.

Infine, per quanto riguarda invece il campionato tedesco, l’Heidenheim squadra dai colori rossoblù militante nella Zweite Bundesliga (la B tedesca), tornerà in campo il 9 febbraio sul campo del Monaco 1860, dal momento che il campionato di calcio è fermo per la sosta invernale, proprio come accade per altri campionati europei dove il clima è particolarmente rigido in questi mesi.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *