Rossoblù nel Mondo: Crystal Palace al top, Basilea senza freni


Dodicesima puntata della rubrica che vi terrà informati sull’andamento delle squadre con gli stessi colori del Bologna nel Mondo: in Inghilterra il Crystal Palace batte il City, al PSG va il derby con l’OM mentre il Basilea gioca a tennis

– di Marco Vigarani e Massimo Righi –

Ennesima splendida impresa per il Crystal Palace che non solo compie un passo decisivo verso la salvezza ma elimina di fatto anche il Manchester City dalla corsa al titolo in Premier League. Gli uomini rossoblù di mister Pardew battono infatti 2-1 i campioni in carica a Selhurst Park con i gol di Murray e Puncheon all’interno di una partita dominata sterilmente dagli ospiti.

Il Crystal Palace festeggia Jason Puncheon per il gol che abbatte il City (ph. Zimbio)

Il Crystal Palace festeggia Jason Puncheon per il gol che abbatte il City (ph. Zimbio)

In Spagna il Barcellona risponde alla goleada del Real e resta in vetta alla Liga grazie al successo di misura sul campo del Celta Vigo firmato dal difensore Mathieu con un colpo di testa ma vince in trasferta anche uno scatenato Levante: ad Almeria finisce 1-4 con tripletta di Davide Barral ormai ad un solo gol dalla doppia cifra. A quota 28 punti troviamo quindi una coppia rossoblù visto che l’Eibar perde 1-2 contro il Rayo nonostante il rigore procurato dall’italiano Piovaccari. Scendendo di categoria scopriamo che l’unica vittoria è quella del Llagostera arrivata in trasferta che consente ai rossoblù di avvicinarsi alla zona playoff mentre invece vegeta ormai a centro classifica il Numancia, sconfitto tra le mura amiche dal Recreativo Huelva. Buon pareggio senza reti per il Barcellona B contro il ben più quotato Sporting Gijon ma la salvezza per i baby blaugrana è ancora distante almeno due punti e davanti a loro c’è ora l’Osasuna, sconfitto senza appello dal Real Betis capolista.

La Ligue 1 vede ancora il PSG davanti a tutti grazie al successo per 3-2 nello scontro di alta quota contro il Marsiglia deciso da un autogol dopo aver visto andare a segno anche l’ex romanista Marquinhos. Buona vittoria anche per i rossoblù del Caen che battono 2-1 in trasferta il Nantes grazie anche al rigore trasformato dall’italoargentino Emiliano Sala. Passando alla Ligue 2 troviamo il rossoblù del Gazelec Ajaccio ancora in zona promozione nonostante il pareggio per 1-1 con il Brest mentre il Chateauroux ormai può dire addio alla categoria, sconfitto anche dal Tours a causa di un autogol.

La festa del Basilea dopo uno dei 6 gol rifilati all'Aarau (ph srf.ch)

La festa del Basilea dopo uno dei 6 gol rifilati all’Aarau (ph srf.ch)

In Zweite Bundesliga invece, i rossoblù dell’Heidenheim hanno subito un pesante 4-0 sul campo del Kaiserslautern, lanciatissimo verso la promozione. In Svizzera, il Basilea ha rifilato un tennistico 6-0 All’Aarau, segnando i primi 5 gol in soli 36’ con Streller e Delgado autori di due doppiette. I rossoblù scozzesi dell’Inverness Caledonian Thistle hanno impattato sul campo amico per 1-1 contro il Dundee rimontando lo svantaggio dopo appena 2’ dal gol subito, mentre in Romania la Steaua Bucarest ha sconfitto per 2-1 il Gaz Metan Medias, mantenendo il +7 di vantaggio sulla seconda in classifica. Nel campionato turco, i rossoblù del Mersin İdman Yurdu hanno sbancato il campo del Balikesirspor per 3-1, mentre il Karabükspor è caduto per 4-2 sotto le magie di Sneijder che ha trascinato il Galatasaray alla vittoria.

Chiudiamo la rassegna a tinte rossoblù con il Sudamerica. In Argentina, il San Lorenzo ha perso la vetta venendo sconfitto di misura dal River Plate, ma anche l’altra compagine azulgrana, il Tigre, sì è dovuto arrendere al San Martin de San Juan, venendo sconfitto per 3-1. Nella seconda divisione uruguayana, il Central Español ha battuto per 1-0 il Cerrito, arrivando al 4° risultato utile consecutivo, mentre in Paraguay il Cerro Porteño ha pareggiato 0-0 col Libertad, venendo staccato in vetta dal Guaranì. Infine, in Colombia, l’Independiente Medellín vincendo a Rionegro contro l’Aguilas Doradas, ha consolidato il 2° posto in classifica. Sempre peggio invece la situazione del Deportivo Pasto, sconfitto per 4-0 dalla capolista Santa Fe e inchiodato da tempo all’ultimo posto.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *