Salah imprendibile per il Bologna; Belotti pronto per la Nazionale


Top e Flop della 12^ giornata di Serie A

– di Francesco Ferrari –

TOP

salah2roma-795x400

Mohamed Salah, imprendibile per la difesa del Bologna, ha realizzato una tripletta

Salah (Roma): insieme a Perotti è il protagonista della sfida dominata e vinta per 3-0 dalla Roma contro i rossoblu. Se Perotti porta a spasso gli avversari palla al piede, l’egiziano è letteralmente imprendibile quando parte in velocità. Realizza la sua prima tripletta in carriera contro un Bologna che non riesce mai a contenere le sue accelerazioni;

Belotti (Torino): continua il periodo d’oro per la punta granata che dopo soli 2′ di gioco sblocca la gara contro il Cagliari. Infrange anche il tabù dei rigori, dimenticando i due errori passati e segnando la rete del definitivo 5-1. Ora auguriamoci faccia bene anche in Nazionale;

Hamsik (Napoli): il capitano dei partenopei prende per mano la squadra nel momento di difficoltà e dopo la bellissima rete in Champions realizza un’altro splendido gol, saltando due avversari in area di rigore e concludendo di sinistro a incrociare sul palo più lontano. Peccato i compagni di squadra non siano al suo stesso livello di forma fisica.

FLOP

Adam Masina, fra i migliori in campo contro il Bari (ph. Bologna)

Adam Masina è andato in tilt contro la velocità di Salah (ph. Bologna)

Masina (Bologna): il giovane terzino rossoblu ha il difficile se non impossibile compito di marcare Salah. In occasione della prima rete dell’egiziano inganna Da Costa con una deviazione sotto porta e per tutta la gara subisce le velocissime ripartenze dell’egiziano senza riuscire mai ad arginarlo. Nullo anche in fase offensiva;

Zampano (Pescara): clamoroso errore in disimpegno che regala la seconda rete all’Empoli. Protagonista indiscusso nel clamoroso flop interno del Pescara che subisce ben quattro reti dal peggior attacco del campionato;

Dessena (Cagliari): dopo la doppietta contro il Palermo, con la fascia di capitano al braccio e con la squadra in svantaggio di quattro reti, mette le mani addosso all’arbitro che gli sventola in faccia un rosso sacrosanto.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *