Salah si esalta sotto il diluvio. Mancini fischiato a San Siro


Top e Flop della 29^ giornata di Serie A

– di Francesco Ferrari –

TOP

Mohamed Salah, autore di una splendida rete contro la Sampdoria (ph. blog.corrieredellosport.it)

Mohamed Salah, autore di una splendida rete contro la Sampdoria (ph. blog.corrieredellosport.it)

Salah (Fiorentina): sotto il diluvio di Firenze l’egiziano si esalta e trova una rete davvero spettacolare: lascia sul posto la difesa della Sampdoria presentandosi davanti a Viviano e realizzando il suo 4° gol in campionato, 7° stagionale. A fine gara anche Montella ne esalterà le doti, dichiarando che mai si sarebbe aspettato un simile impatto del calciatore, al suo esordio nel campionato italiano;

Manolas (Roma): ottima prestazione del centrale greco che annulla totalmente Higuain e torna finalmente a guidare la difesa della Roma che nelle ultime uscite aveva sentito la mancanza di un leader di reparto. Insieme a De Sanctis, autore di alcune splendide parate, e di Pjanic, artefice del gol partita, è stato sicuramente il migliore in campo;

Menez (Milan): una rete bellissima che regala al Milan i 3 punti al Barbera, campo davvero ostico. Jeremy sfrutta una indecisione a centrocampo di Rigoni per involarsi palla al piede verso la porta di Sorrentino, battuto con un tiro potente che si infila sotto la traversa. 16° centro stagionale per il giocatore che sta tenendo ancora in corsa per l’Europa il Milan di Inzaghi.

FLOP

Ancora un prova deludente per l'Inter di Mancini (ph.telegraph.co.uk)

Ancora un prova deludente per l’Inter di Mancini (ph.telegraph.co.uk)

Mancini (Inter): di recente aveva annunciato che la sua Inter avrebbe puntato a vincere tutte le rimanenti partite per raggiungere l’Europa. I neroazzurri in campo contro il Parma, ultimo in classifica a 10 punti, 4 dei quali realizzati proprio contro i neroazzurri, dimostrano di non avere un vero e proprio gioco, affidandosi quasi unicamente alle giocate dei singoli. Fortunoso il vantaggio di Guarin, l’Inter subisce il pareggio su inserimento di Lila, che ruba il tempo a Medel e infila Handanovic con un colpo di testa. Senza Icardi, squalificato, l’attacco è parso davvero poca roba. Sonori fischi di tutto lo stadio a fine gara;

Vazquez (Palermo): dopo pochi minuti ha la chance per sbloccare il risultato grazie a un bel passaggio di Dybala che lo mette a tu per tu con Diego Lopez ma “El Mudo” conclude clamorosamente a lato con il sinistro. Il Milan ringrazia, perché la partita poteva prendere una piega decisamente diversa senza l’errore del centrocampista di Iachini;

Pinilla (Atalanta): segna una rete bellissima in rovesciata che riapre la gara, fino ad allora dominata dai granata, ma poi si fa espellere per una brutta reazione su Basha a cui rifila un calcione proprio sotto gli occhi del direttore di gara, che non esita ad estrarre il rosso diretto.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *