Salta Domenicali in Ferrari, arriva il traghettatore Mattiacci. Bastasse per vincere…


Domenicali si fa da parte dopo i risultati poco soddisfacenti con il Cavallino. Montezemolo si affida a Mattiacci “un manager di valore che conosce bene l’azienda”

Stefano Domenicali lascia la Ferrari.

Stefano Domenicali lascia la Ferrari.

Stefano Domenicali è un buon centrocampista, quando gioca a pallone. Dopo essere andato vicino all’uscita del campo, per sua scelta, già nel passato recente, oggi ha deciso di servire a sé stesso un assist liberatorio e ha mollato la presa di team principal, divenuta insopportabile dopo gli ultimi rovesci, dei quali lui porta certamente una responsabilità, ma non superiore al 40%.

Cresciuto alla scuola di Jean Todt, dietro al quale ha lavorato dal ’93 (ma dal quale lo distanzia un carattere meno “levantino”, Domenicali non è un politico), anno di arrivo dell’alsaziano a Maranello, al 2007, quando l’ex rallysta è divenuto Presidente della Federazione Internazionale dell’Automobile, ha avuto la sfortuna (e forse anche l’incapacità) di non vincere, in pratica, nulla. Nel 2008 un Mondiale Costruttori e poi tre secondi posti con Alonso: onestamente, sbagiuzza, detta alla bolognese.

Poco, per il Gruppo Fiat e la Ferrari, che al momento pone sul suo scranno l’innocuo Marco Mattiacci, già a capo di Ferrari Nord America, esperienza di corse minima e poi penserà alle soluzioni vere.

Si può semplicemente dire che la Rossa tornerà a vincere. Quando, è difficile saperlo. Bastasse rimuovere l’imolese, la rincorsa partirebbe subito. Siccome in realtà Domenicali paga anche colpe non sue, occorre solo, come prima, avere pazienza. E fede.

Alberto Bortolotti

Print Friendly, PDF & Email



One thought on “Salta Domenicali in Ferrari, arriva il traghettatore Mattiacci. Bastasse per vincere…

  1. alessandro

    sul signor Mattiacci è stto bello il commento di Leo Turrini: la sua conoscenza delle corse è pari a quella cha balotelli ha dell Eneide di Virgilio

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *