Sampdoria-Bologna 2-0, le pagelle


Ottima prestazione di Ferrari e Mirante, sufficiente l’esordio di Mounier mentre Rizzo fa la frittata. Male Destro

– di Luigi Polce –

Positiva la prova di Alex Ferrari (ph. Zimbio)

Positiva la prova di Alex Ferrari (ph. Zimbio)

Mirante 6,5: sui gol non può nulla, evita un passivo più pesante con alcuni interventi importanti, tra cui quello strappa applausi su Eder nella ripresa

Ferrari 6,5: ottima prestazione da terzino del classe ’94. In difesa tiene botta nonostante Muriel ed Eder non siano clienti comodissimi, e si propone spesso in avanti. C’è da lavorare sui cross, ma la strada è quella giusta

Maietta 5,5: regge l’urto finchè il Bologna è in partita, quando poi la Samp alza i giri crolla perdendosi Eder in occasione del primo gol

Rossettini 5: vedi sopra, con l’aggravante della leggerezza da matita blu che poteva regalare il vantaggio alla Samp già prima del gol di Eder. E non è la prima

Masina 5,5: fa il compitino senza mai emergere, l’espulsione di Rizzo dalla sua parte non lo aiuta. Sbaglia però la diagonale sull’1-0, e in Serie A certi errori non te li fanno passare

Taider 5,5: pochi allenamenti con la squadra, si vede che non è al meglio. Finchè resta in campo, prova a gestire il centrocampo e a dare il massimo (57’ Diawara 5,5: non cambia marcia al centrocampo rossoblù)

Donsah 6: prestazione tutto cuore e polmoni dopo il recupero lampo, esce stremato (68’ Pulgar 5,5: non incide)

Mounier 6: offre ottimi spunti, soprattutto all’inizio, poi si eclissa dando l’impressione in alcuni frangenti di essere troppo innamorato del pallone. Somiglia a Menez, non solo per la nazionalità

Brienza 6,5: come con Lazio e Sassuolo, è l’uomo più pericoloso e l’ultimo a gettare via la spugna. Un esempio per i più giovani

Giaccherini 5,5: non è in condizione e non lo scopriamo stasera, lascia il campo dopo nemmeno mezzora per problemi fisici (28’ Rizzo 4,5: l’ingenuità con la quale va a prendersi il secondo giallo è disarmante. Eppure non era entrato male in partita)

Destro 5: un fantasma a Marassi, mai nel vivo dell’azione e a tratti abulico. Rossi aveva già pronta la carta Mancosu, poi non giocata per le pieghe che ha preso la partita

Rossi 5,5: il modulo è quello provato in settimana, le sue colpe derivano dall’aver mandato in campo diversi calciatori non al meglio. Evidentemente, ad oggi, quelli che ha in panchina non gli danno adeguate garanzie

Sampdoria 6,5: la figuraccia con il Vojvodina è solo un ricordo, Soriano ed Eder sono il valore aggiunto di una squadra che gira molto bene. Se i blucerchiati giocheranno sempre così, ripetere la scorsa stagione non è poi così utopistico

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *