Sassuolo beffato, Roma e Fiorentina ok, Inter al tappeto


In Europa League festeggiano solo Roma e Fiorentina mentre il Sassuolo si fa rimontare e l’Inter finisce ko come United e Villarreal

– di Marco Vigarani –

Un autogol di Nagatomo condanna l'Inter alla sconfitta contro il Southampton (ph. ScoopNest)

Un autogol di Nagatomo condanna l’Inter alla sconfitta contro il Southampton (ph. ScoopNest)

È tempo di festa soltanto per metà delle squadre italiane impegnate in Europa League visto che la seconda competizione continentale ha regalato appena due successi alla formazioni del nostro Paese. Prima la Roma che ha sbancato il campo dell’Austria Vienna per 4-2 con una doppietta del suo centravanti Dzeko e subito dopo un netto 3-0 della Fiorentina ai danni dello Slovan Liberec: il passaggio del turno dovrebbe essere ormai una formalità per entrambe. Stava per dare il via alle celebrazioni anche il Sassuolo che però, sul doppio vantaggio in casa contro il Rapid Vienna, si è fatto rimontare con due gol nel finale di gara terminando l’incontro sul 2-2 tra i rimpianti. I neroverdi restano comunque in piena corsa per l’accesso ai sedicesimi. La situazione peggiore però è indubbiamente quella dell’Inter, oggi rimontata e battuta per 1-2 in Inghilterra dal Southampton ed ora vicinissima all’eliminazione in attesa di scegliere il proprio nuovo allenatore.

Cinque gol per il 35enne basco Aduriz (ph. NewsOdy)

Cinque gol per il 35enne basco Aduriz (ph. NewsOdy)

Ricordato che per ora solo quattro squadre (Ajax, Schalke, Zenit e Shakhtar Donetsk) sono rimaste imbattute e hanno già ottenuto la qualificazione matematica alla fase successiva, anche altre due formazioni ieri sono sono incappate in una figuraccia. Si tratta del Villarreal sconfitto in casa per 1-2 dai turchi dell’Osmanlispor e del Manchester United battuto con lo stesso punteggio dal Fenerbahce ma soprattutto in ansia per le condizioni di Pogba, uscito dal campo alla mezz’ora del primo tempo per infortunio. Impressionante ruolino di marcia di Giuliano dello Zenit che ha segnato in ogni gara del Gruppo D ed ora guarda tutti dall’alto in classifica marcatori a pari merito con l’incredibile veterano basco Aduriz che ha messo a segno cinque gol contro il Genk entrando di diritto nella storia assoluta dell’Europa League. Da segnalare anche il rotondo 6-1 inflitto dall’Anderlecht al Mainz.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *