Scatta oggi la caccia al parametro zero 2015


L’anno che inizia oggi vedrà tanti talenti svincolati a fine giugno e subito contrattualizzabili: da Giovinco a Pazzini, da Khedira a Gerrard

– di Marco Vigarani –

Giovinco è il parametro zero più interessante in Serie A (ph Zimbio)

Giovinco è il parametro zero più interessante in Serie A (ph Zimbio)

Anche se oggi è Capodanno, molti direttori sportivi ed operatori di mercato sono al lavoro per non farsi trovare impreparati dall’inizio ufficiale del calciomercato invernale di riparazione che inizierà il 5 gennaio per concludersi il 2 febbraio. In poco meno di un mese non si cercherà soltanto di concludere compravendite e prestiti ma anche di definire in anticipo il futuro di tanti atleti che vedranno il proprio contratto scadere il prossimo 30 giugno. Se essi non troveranno un accordo per il rinnovo o non saranno ceduti, già da oggi potranno accordarsi con qualunque altra squadra a parametro zero.

In Italia ci sono numerose possibilità interessanti a partire da Sebastian Giovinco, 27enne seconda punta della Juventus che non ha alcuna intenzione di restare in bianconero dopo lo scarso impiego di questi anni. In casa bianconera si sta invece cercando di trovare l’intesa per il rinnovo con l’esterno Stephan Lichtsteiner mentre invece il Milan deve pensare se valga la pena affrontare lo stesso tema con Ignazio Abate, Nigel de Jong, Giampaolo Pazzini e Philippe Mexes. Ha numerosi casi da risolvere anche la Fiorentina innanzitutto con Alberto Aquilani, Juan Vargas, Manuel Pasqual ed il portiere Neto: tra questi l’unico quasi certo di rinnovare è l’esterno peruviano. Uno degli uomini che sicuramente infiammerà il mercato è il polivalente genoano Juraj Kucka, con lui occhi puntati anche sui difensori Ezequiel Munoz del Palermo e Miguel Britos del Napoli che vedrà andare in scadenza anche Christian Maggio. Sembrano invece destinati a lasciare la capitale alcuni atleti esperti come Marco Borriello della Roma ed i laziali Cristian Ledesma e Miroslav Klose. È opportuno tenere d’occhio anche alcune squadre minori che possono offrire talenti come Edgar Barreto (Palermo), Juanito Gomez (Verona) e Leonardo Pavoletti (Sassuolo).

Steven Gerrard lascerà il Liverpool dopo diciassette stagioni (ph Zimbio)

Steven Gerrard lascerà il Liverpool dopo diciassette stagioni (ph Zimbio)

Anche il resto del mondo presenta offerte importanti a partire dal centrocampista Sami Khedira, altalenante nel suo desiderio di permanenza al Real Madrid e probabilmente interessato ad alzare le offerte per i suoi servigi mentre dal Barcellona se ne andrà Dani Alves. La vera e propria fucina di occasioni è però la Premier League che può proporre veri e propri miti come Steven Gerrard e John Terry, capitani rispettivamente di Liverpool e Chelsea, ma anche alti ottimi giocatori come James Milner del City o Michael Carrick dello United. Possibili affari anche tra i giovani talenti con il fantasista Suso appena 21enne che ha attirato gli sguardi interessati di tutto il continente. Spostandosi in Francia ecco che l’uomo più interessante è sicuramente il ghanese Andrè Ayew del Marsiglia pur senza dimenticarsi dell’ex milanista Yoann Gourcuff. Un’altra vecchia conoscenza dei rossoneri è Klaas Huntelaar, pronto a svincolarsi dallo Schalke lasciando la Germania come il peruviano Carlos Zambrano. Dai campionati dell’Est potrebbero invece sbarcare in Italia il talento ucraino classe 1989 Eugen Konoplyanka, il mediano svedese Rasmus Elm ed il portoghese Danny, capitano dello Zenit. Attenzione infine al giovane difensore svizzero Fabian Schar, in scadenza con il Basilea.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *