Schalke-Bologna 2-1: il ritorno di Destro la nota più lieta


Ancora sconfitto il Bologna che perde 1-2 contro lo Schalke mostrando poca qualità in attacco. Destro però torna titolare e gioca più di un’ora, Donadoni fiducioso

– di Marco Vigarani –

Fasi di gioco di Schalke-Bologna a Mittersill

Fasi di gioco di Schalke-Bologna a Mittersill

Come prevedibile, il Bologna è uscito nuovamente sconfitto dal campo in quest’ultima tappa della tournèe austriaca: lo Schalke 04 era avversario di categoria nettamente superiore ed il 2-1 finale è comunque un ko onorevole. Nel primo tempo i ragazzi di Donadoni sono apparsi spesso troppo lenti e leziosi nelle poche occasioni avute per ripartire in contropiede con Verdi tecnicamente valido ma egoista e Pulgar lento nel liberarsi del pallone. Il 4-3-3 ha però visto tornare in campo nel cuore dell’attacco Mattia Destro, attesissimo protagonista della stagione rossoblù assente dal campo da cinque mesi. Questa è sicuramente la nota migliore del pomeriggio di Mittersill in cui lo Schalke ha trovato il vantaggio dopo appena dieci minuti con Di Santo dopo una bella parata di Mirante e legittimato tale risultato con ampi tratti di dominio territoriale ed un gioco spesso anche piuttosto fisico che ha portato a qualche recriminazione da parte della panchina felsinea. Nella ripresa il Bologna ha preso gradualmente coraggio e mostrato qualcosa in più dopo la girandola di cambi che ha visto Brienza rilevare Destro al 65′ e trovare subito il gol con un bel mancino scoccato indisturbato dal cuore dell’area. Gara divertente e di buon ritmo con tante riserve in campo e soprattutto i numerosi giovani di qualità che completano la rosa tedesca e che hanno alla fine trovato anche il definitivo 2-1 con il ghanese Tekpetey su rasoiata di destro. Restano numerose perplessità soprattutto sulla fase offensiva di una squadra apparsa troppo leggera in tanti protagonisti (su tutti Krejci) ma anche priva di esperienza a centrocampo: l’acquisto di Dzemaili sembra indispensabile.

Un'ora in campo per Destro per il Bologna contro lo Schalke

Un’ora in campo per Destro per il Bologna contro lo Schalke

Al termine di questa gara e della terza fase del precampionato rossoblù ha prima rilasciato una breve dichiarazione l’amministratore delegato Claudio Fenucci dicendo: “Abbiamo fatto un passo avanti rispetto alla gara contro il Colonia, dobbiamo continuare a lavorare“. Poi è stato il turno di mister Roberto Donadoni che ha così commentato la sconfitta: “Abbiamo disputato una buona partita contro un avversario ancora più impegnativo del Colonia, un test difficile contro una squadra tosta fisicamente. Sono contento del lavoro fatto in questo precampionato, il nostro programma si è dimostrato centrato ed aver superato sette gare senza infortuni mi sembra un bel segnale. Destro ha messo minuti importanti nella gamba e credo che per lui sarà più facile recuperare la condizione migliore giocando con i compagni piuttosto che lavorando sempre da solo. Chiaramente dovrà raggiungere una forma ben diversa da quella vista oggi così come Donsah che sta crescendo ma ancora non è al meglio. I giovani continuano a crescere: Krejci concede ancora qualcosa sul piano fisico e Verdi mi è piaciuto di più nella ripresa quando ha giocato più al centro del campo. Mercato? Sicuramente qualcosa andrà migliorato compatibilmente con le possibilità della società“. In serata il ritorno in Emilia e nei prossimi giorni si lavorerà a Casteldebole per preparare l’esordio stagionale in Coppa Italia anticipato dall’amichevole di Sestola contro la Primavera.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *