Schalke matematicamente in Champions. L’Amburgo perde, ma continua a sperare


La squadra di Tedesco approfitta dello stop del Dortmund e si qualifica matematicamente alla prossima Champions. In zona salvezza continua a sperare l’Amburgo, a due punti dalla terzultima

– di Calogero Destro –

Domenico Tedesco, allenatore dello Schalke 04, ha portato i suoi in Champions
(ph.zimbio)

Lo Schalke 04 torna ufficialmente in Champions League. La squadra di Domenico Tedesco sbanca per 1-2 Augusta e sale a quota 60, +5 sul Borussia Dortmund, caduto in casa contro un Mainz alla disperata ricerca di punti salvezza. A una giornata dal termine, ecco dunque un altro verdetto, dopo quello che ha proclamato il Bayern campione di Germania (per la sesta volta consecutiva) e il Colonia retrocesso in Zweite Liga.  Non approfitta del passo falso dei gialloneri il Leverkusen, fermato sullo 0-0 a Brema, ma ancora in corsa per l’accesso diretto in Champions. Così come l’Hoffenheim, che dopo una cavalcata straordinaria viene piegato dallo Stoccarda (doppio Mario Gomez). Ma la squadra di Nagelsmann rimane a 52, proprio come il Leverkusen,e si giocherà tutto negli ultimi 90′. Torna alla vittoria anche il Lipsia, che dilaga sul Wolfsburg (terzultimo a 30 punti e sconfitto 4-1) e conserva ancora una fiammella di speranza per la qualificazione in Champions. Nella lotta per non retrocedere, il Friburgo rimane quartultimo a 33, dopo il k.o. di Monchengladbach (3-1), mentre l’Amburgo, dopo il 2-0 patito a Francoforte, è quasi spacciato, ma ha ancora una possibilità.

Classifica: Bayern (campione di Germania) 84, Schalke (qualificato in Champions) 60, Dortmund 55, Leverkusen, Hoffenheim 52, Lipsia 50, Francoforte 49, Stoccarda 48, Monchengladbach 47, Herta 43, Augusta 41, Brema, Hannover 39, Mainz 36, Friburgo 33, Wolfsburg 30, Amburgo 28, Colonia 22

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *