Sei Nazioni, impresa dell’Italia in Scozia


L’Italia del rugby vince in Scozia e porta a casa la prima vittoria del Sei Nazioni 2015. Decisivi i minuti finali dov’è arrivata la meta decisiva

– di Massimo Righi –

La festa degli azzurri dopo il successo in terra scozzese (ph independent.ie)

La festa degli azzurri dopo il successo in terra scozzese (ph independent.ie)

Dopo le sonore sconfitte rimediate con Irlanda ed Inghilterra, l’Italia si riscatta con una prova di grande orgoglio battendo la Scozia a Edimburgo, trovando la prima vittoria nel Sei Nazioni. La prova degli azzurri del rugby è stata fortemente voluta, ma soprattutto ben congegnata nei minuti finali del match, prendendosi la meta decisiva e costringendo la Scozia ad arroccarsi in difesa prima di sferrare l’attacco decisivo. Si chiude quindi sul 19-22 per gli azzurri che conquistano i primi due punti del torneo, lasciando proprio gli scozzesi a quota zero.

Eppure l’inizio dell’Italia non è fra i più incoraggianti, con la Scozia che passa in vantaggio e pare involarsi verso la strada giusta dopo un 10-0 a dir poco mortifero dopo poco meno di 10’ di gara. L’Italia non si perde d’animo, anzi, mostra iniziativa e sfrutta qualche ingenuità dei padroni di casa (in un’insolita maglia rossa), nonostante la Scozia non dia mai la sensazione di poter andare in fuga. Fra mille difficoltà, gli azzurri spiccano per abnegazione, caratteristica che li tiene attaccati agli scozzesi, i quali sbattono contro una difesa arcigna. Dopo un fischio errato dell’arbitro su una penetrazione di Biagi, Haimona colpisce il palo sul seguente calcio, ma gli azzurri sono caparbi e concretizzano il rimbalzo preso con Venditti. L’Italia non è bella, tutt’altro, ma è efficace e tiene la Scozia vicina a sé nel punteggio, tanto che il primo tempo si chiude sul 16-15.

Nella ripresa, l’Italia sale di tono e cerca di dare la propria impronta alla partita. Gli azzurri battagliano e creano non poche apprensioni agli scozzesi che accusano il colpo e mostrano di non essere affatto invulnerabili. L’Italia sbaglia un calcio, concedendosi persino il lusso di fallire una buona occasione, così la Scozia prende coraggio e parte all’assalto del fortino azzurro che però regge l’impatto concedendo solo un breve allungo. La compagine azzurra però contrattacca dopo il forcing scozzese e dopo alcuni tentativi vani cercati tramite mischia, trovano il varco decisivo dalla destra e chiudono con la meta della vittoria più la realizzazione di Allan. Non c’è più tempo e davanti ai 62mila di Murrayfield, l’Italia trionfa 19-22. Il prossimo appuntamento degli azzurri, è per il 15 marzo a Roma contro la Francia.

Classifica – Inghilterra, Irlanda, Galles 4; Francia, Italia 2; Scozia 0

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *