Serie A, tutti all’inseguimento dell’Inter


Dopo il terzo turno di campionato, la banda Mancini è sola in testa a punteggio pieno con la spinta emotiva data dalla vittoria nel derby. In coda, primo storico punto per il Carpi

– di Luigi Polce –

Guarin, Icardi e Murillo esultano: il derby è nerazzurro (ph. Zimbio)

Guarin, Icardi e Murillo esultano: il derby è nerazzurro (ph. Zimbio)

Comanda l’Inter. Questo dice la classifica di Serie A dopo le prime tre giornate, con i nerazzurri unica squadra ancora a punteggio pieno. La truppa di Mancini conquista i tre punti nel sentitissimo derby contro il Milan, in un San Siro stracolmo e caldo come non lo si vedeva da anni. In realtà partono meglio i rossoneri di Mihajlovic, che fanno la partita per i primi 20-25 minuti andando vicini al gol in un paio di occasioni, ma Luiz Adriano veste i panni del “miglior” Robinho e si divora l’impossibile. Poi cresce l’Inter, che nella ripresa trova il match point grazie ad un’azione personale di Fredy Guarin: sgroppata solitaria e sinistro a giro imprendibile per Diego Lopez. Entra Balotelli nel Milan, ma un grande Handanovic e il palo negano al grande ex la gioia del pari, che tutto sommato sarebbe stato meritato. Inter a 9 punti dunque, Milan invece fermo a 3.

Hetemaj festeggiato dai compagni dopo il momentaneo 1-0 firmato allo Juventus Stadium

Hetemaj festeggiato dai compagni dopo il momentaneo 1-0 firmato allo Juventus Stadium

All’inseguimento dell’Inter, un gruppone di sei squadre a quota 7. C’è la Roma, che nell’anticipo del sabato soffre più del previsto a Frosinone ma vince 2-0 grazie a Iago Falque e Iturbe. Bene anche la Sampdoria, che nell’insolito posticipo del lunedì piega la resistenza del Bologna con le reti dei gioielli Eder e Soriano, mentre il Sassuolo si fa fermare in casa dall’Atalanta in una partita spettacolare: quattro gol – due per parte -, tra cui spicca la meravigliosa rovesciata di Pinilla, due espulsioni e un rigore sbagliato a testa. E’ 2-2 anche tra Verona e Torino, con i granata di Ventura che restano imbattuti confermandosi ai piani alti, stesso risultato che matura anche a Palermo dove Borriello (in gol dopo quasi due anni) vince il duello a distanza con Gilardino, regalando al Carpi il primo storico punto in massima serie. I rosanero comunque rimangono aggrappati al treno delle inseguitrici, dove troviamo il sempre più sorprendente Chievo di mister Maran. Dopo il poker rifilato alla Lazio, i clivensi si presentano allo Juventus Stadium con personalità e senza timore, e vanno in vantaggio dopo pochi minuti grazie ad una bordata da fuori di Perparim Hetemaj. La Juve, pur nella confusione che sta marcando questo avvio di stagione, cerca di pervenire al pareggio in qualche modo. Ma Pogba e soci non riescono a sfondare il muro gialloblù, anzi è il Chievo a raddoppiare con Cesar, ma è tutto inutile perchè l’arbitro vede un fallo del difensore su Bonucci. A 7 dalla fine poi, Dybala dal dischetto riporta il punteggio in equilibrio, che vale il primo punto in campionato per una Juventus sin qui irriconoscibile.

Che esordio per Matri: subito doppietta davanti ai suoi nuovi tifosi (ph. Zimbio)

Che esordio per Matri: subito doppietta davanti ai suoi nuovi tifosi (ph. Zimbio)

A quota sei la Fiorentina, vittoriosa 1-0 sul Genoa grazie alla rete di Babacar, e la Lazio di Pioli, che dopo le batoste con Leverkusen e Chievo rialza la testa contro l’Udinese grazie ad una bella doppietta del neo arrivato Alessandro Matri, che bagna così il suo esordio in biancoceleste nel migliore dei modi. Ancora male invece il Napoli di mister Sarri, che al ritorno nella “sua” Empoli non va oltre il 2-2: toscani subito in vantaggo col solito Riccardo Saponara e ripresi da un bel gol di Insigne da fuori area. La difesa partenopea, così come nella passata stagione, è il punto debole della squadra, e il raddoppio di Pucciarelli ne è la fotografia perfetta, su assist del solito Saponara. Ad inizio ripresa Allan trova il pari dopo una bella combinazione con Gabbiadini, ma non basta al Napoli per conquistare la prima vittoria stagionale, rimandata a settimana prossima.

Risultati:

Frosinone – Roma 0-2

Fiorentina – Genoa 1-0

Juventus – Chievo 1-1

Verona – Torino 2-2

Sassuolo – Atalanta 2-2

Palermo – Carpi 2-2

Empoli – Napoli 2-2

Lazio – Udinese 2-0

Inter – Milan 1-0

Sampdoria – Bologna 2-0

Classifica: Inter 9 punti; Chievo, Sampdoria, Torino, Roma, Sassuolo, Palermo 7; Fiorentina, Lazio 6; Atalanta 4; Genoa, Milan, Udinese 3; Napoli, Verona 2; Juventus, Empoli, Carpi 1; Bologna, Frosinone 0.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *