Serie B, Frosinone, Bologna e Livorno volano


In serie B, la classifica vede ben otto squadre in soli tre punti. Il campionato si conferma equilibrato. Unica assente ingiustificato il Catania, che naviga nei bassifondi

– di Massimo Righi –

Il livornese Cutolo abbracciato da Moscati. IL Livorno cala il poker a Terni

Il livornese Cutolo abbracciato da Moscati. IL Livorno cala il poker a Terni

Le prime tre – La serie B si conferma equilibrata e poco importa se il livello non è eccelso, d’altro canto è sempre stato un campionato di corsa e sacrificio, non di classe. Il Frosinone primo della classe regola il Modena per 2-0 al Matusa, favorito anche dall’uomo in più, assediando la porta dei canarini ma passando solo nella ripresa grazie a Carlini e Dionisi. Successo rotondo per il lanciatissimo Livorno che dopo il 6-0 al Trapani, ne fa altri 4 alla Ternana a domicilio grazie alle doppiette di Cutolo e Vantaggiato che si sono spartiti un tempo ciascuno. Vince anche il Bologna americano di Tacopina che liquida per 3-0 il Varese con i gol di Abero, Acquafresca e Cacia, in rigoroso ordine alfabetico. Le due neo retrocesse, condividono la seconda piazza a quota 17 punti.

La giornata – Torna al successo il Carpi che con il solito Mbakogu s’impone per 2-1 sul Latina. Due rigori per il nigeriano, così come per Sforzini, autore del gol ospite. Prende ossigeno il Perugia, che strappa letteralmente un punto a Lanciano, 1-1 con reti di Perea e Gatto per i padroni di casa che meritavano qualcosa in più. Successo importante per il Trapani che sale nel gruppone a quota 15 grazie alla vittoria per 3-1 sul Crotone firmata dalla doppietta di Ciaramitaro e Mancosu. Il Bari batte 4-2 l’Avellino che non può quindi tenere il passo del Frosinone; con una doppietta di Caputo e gli acuti di Romizi e Sabelli, i galletti hanno la meglio sugli irpini, a segno con i soliti Comi e Castaldo. È notte fonda invece per il Catania che sprofonda all’ultimo posto in classifica dopo aver perso anche a La Spezia per 3-0, annichilito dalle segnature di Brezovic, dalla doppietta dell’ex Catellani ma anche dal rigore fallito da Rosina. Risale il Brescia che approda a quota 10 punti, in virtù del successo interno sulla Pro Vercelli; Caracciolo, poi il pareggio di Marchi ed ancora Benali per le Rondinelle, fissano il punteggio sul 2-1 finale. A quota 10 punti è salito anche il Vicenza, che ha regolato di misura il Pescara al Menti, con le segnature di Cocco e Di Gennaro, mentre per gli abruzzesi (in dieci da metà ripresa), ha segnato Maniero. Infine, successo per l’Entella sul campo del Cittadella nel posticipo di lunedì, risolto grazie al gol di Botta nel primo tempo; grazie a questi tre punti, i liguri non sono più ultimi.

Risultati – Bari-Avellino 4-2; Bologna-Varese 3-0; Brescia-Pro Vercelli 2-1; Carpi-Latina 2-1; Cittadella-Virtus Entella 0-1; Frosinone-Modena 2-0; Virtus Lanciano-Perugia 1-1; Spezia-Catania 3-0; Ternana-Livorno 0-4; Trapani-Crotone 3-1; Vicenza-Pescara 2-1

Classifica – Frosinone 18; Livorno, Bologna 17; Bari, Carpi, Trapani, Perugia, Avellino 15; Lanciano 14; Pro Vercelli, Spezia 13; Modena 11; Brescia, Ternana*, Vicenza 10; Pescara 9; Cittadella, Entella*, Varese 8; Latina 7; Catania, Crotone 6

*Entella e Ternana una partita in meno

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *