Si ritira anche Rosicky: è finita l’era degli “Eroi della Gabbia”


Vi ricordate il Torneo Nike nella gabbia? Dopo il ritiro di Rosicky non c’è più nessuno dei 24 protagonisti

– di Marco Vigarani –

Se siete nati prima della metà degli Anni 90 avete avuto la fortuna di vivere gli ultimi vagiti del grande fenomeno commerciale di quell’epoca. La nostalgia e l’invidia per quel periodo allora considerato effimero spinge oggi ad un costante revival in ogni settore. Dalla musica alla moda passando per il design tutto quello che richiama gli Anni 90 funziona e vende. Per gli amanti del calcio poi c’è un ricordo speciale che non fa formalmente parte di quel decennio ma che in realtà rientra in pieno nel suo spirito.

I poster promozionali del famoso torneo promozionale Nike

Vi ricordate la pubblicità Nike nella gabbia con alcuni dei migliori dei calciatori guidati dall’alto da un iconico Eric Cantona? Il nome della geniale campagna pubblicitaria era “The Secret Tournament” ma in realtà è passato alla storia come il Torneo nella Gabbia e nel 2002 ha spopolato davvero in ogni angolo del pianeta. Finanziato con un budget faraonico di 100 milioni di dollari ed accompagnato dall’azzeccato remix di “A little less conversation” del grande Elvis, quello spot ha cresciuto almeno un paio di generazioni causando seri problemi a centinaia di insegnanti di educazione fisica nelle scuole. Chi non ha cercato di emulare quelle giocate in palestra? La domanda ora però sorge spontanea: perchè tornare a parlarne oggi? Semplicemente perchè dopo il ritiro di Tomas Rosicky (annunciato ieri) non resta più in attività nessuno dei 24 protagonisti di quel capolavoro della cultura commerciale. Ricordiamoli allora ancora una volta tutti insieme suddivisi nei rispettivi team.

Triple Espresso: Thierry Henry, Francesco Totti, Hidetoshi Nakata
The Onetouchables: Patrick Vieira, Ruud van Nistelrooy, Paul Scholes
Toros Locos: Fredrik Ljunberg, Javier Saviola, Luis Enrique
Cerberus: Edgar Davids, Lilian Thuram, Sylvain Wiltord
Os Tornados: Luis Figo, Roberto Carlos, Ronaldo
Funk Seoul Brothers: Denilson, Ronaldinho
Tutto Bene: Fabio Cannavaro, Tomas Rosicky, Rio Ferdinand
Equipo Del Fuego: Claudio Lopez, Gaizka Mendieta, Hernan Crespo

Impossibile non farsi assalire dalla nostalgia leggendo tutti questi nomi e rivivendone le gesta a maggior ragione visto che la maggioranza è transitata anche dalla nostra Serie A. Prima di Rosicky ovviamente ricordiamo il commovente ritiro di Francesco Totti al termine della scorsa stagione mentre invece nel 2016 era stato il turno dell’asso argentino Javier Saviola. In realtà ci sarebbe ancora in giro un ragazzo che si diverte a tirare calci ad un pallone: si tratta di Ronaldinho che, pur essendosi svincolato nel 2015, si dedica sporadicamente a partite d’esibizione. Si tratta però soltanto di show che valgono poco più dei tornei all-star tra veterani che lasciano comunque un senso profondo di nostalgia per un’epoca ora davvero chiusa. Quasi quanto rivedere questo spot.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *