Simeone condanna il Napoli; Orsato protagonista in negativo del derby d’Italia


Top e Flop della 35^ giornata di Serie A 2017-18

– di Francesco Ferrari –

TOP

Giovanni Simeone con la sua tripletta ha chiuso il campionato (ph. Zimbio)

Simeone (Fiorentina): la sua tripletta spegne gli entusiasmi, come sempre prematuri, di tutta Napoli e la Vecchia Signora ringrazia. L’espulsione di Koulibaly gli spiana la strada e il Cholito risponde con la sua miglior prestazione in maglia viola. Con questo stato di forma la Fiorentina può puntare all’Europa;

Higuain (Juventus): fantasma in campo per 88′, decide con un colpo di testa uno dei derby d’Italia più rocamboleschi di sempre. Bravo a crederci fino alla fine e a trovare la giusta deviazione sull’assist di Dybala. Alla fine, quando conta, lui c’è sempre a buttarla dentro;

Felipe (SPAL): partita da incorniciare per il centrale di Semplici, leader della difesa spallina. Dalle sue parti non si passa, in più è anche lucido in fase offensiva dato confeziona la rete del sorpasso che oggi significherebbe salvezza per gli spallini.

FLOP

Daniele Orsato della sezione di Schio è stato protagonista in negativo del derby d’Italia

Orsato: ecco un tipico esempio di arbitro che vuole sempre, a tutti i costi, essere protagonista. Lascia l’Inter in 10 per un duro fallo di Vecino e ci può stare, allora però dovrebbe applicare lo stesso metro anche con Pjanic e mandarlo sotto la doccia a metà primo tempo, cosa che invece non accade. Un altro paio di trattenute vistose ai danni dei giocatori dell’Inter non fischiate fanno borbottare i complottisti. Certo è che con alcune delle sue decisioni ha influenzato la gara, cosa che un arbitro non dovrebbe mai fare;

Santon (Inter): più volte si è parlato di questo giocatore come eterna promessa. Oggi abbiamo visto tutti perché. Cuadrado lo mangia senza speranza, facendogli capire che appartiene ad un altra categoria rispetto a chi, appena entrato in campo, sembra quasi non reggersi in piedi. Spalletti chiederà scusa per il cambio ma ormai la frittata è fatta;

Koulibaly (Napoli): questa volta il gigante di Sarri condanna i suoi ad una partita in salita facendosi espellere dopo soli 7′ per intervento da ultimo uomo su Simeone. Inizialmente punito con il cartellino giallo, viene allontanato dal campo dopo il consulto del VAR. Assenza che peserà anche nelle prossime partite, anche se ormai il campionato sembra chiuso.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *