Sognando il Triplete…L’analisi dello stato di forma e delle ambizioni delle “fantastiche cinque” d’Europa


Juventus, Barcellona, Bayern, Dortmund e Monaco: le sole cinque squadre europee a poter sognare il Triplete. Ma la Juve ha qualcosa in più..

– di Tiziano De Santis –

Carlo Ancelotti, allenatore del Bayern Monaco (ph. Itasportpress.it)

Sognando il Triplete…Arrivare al finale di stagione spinti da un obiettivo in più da render realtà è stato possibile solo per un’elite di squadre, le fantastiche cinque, il meglio di tutta l’Europa giusto per essere chiari: Barcellona, Bayern e Dortmund, assieme al Monaco, costituiscono la cerchia ristretta di team dalla triplice ambizione, ma a subentrare con prepotenza tra le grandissime del nostro continente è stata anche la Juventus di Massimiliano Allegri, unica italiana a poter sognare ad occhi aperti, seppur dovendolo fare coi piedi per terra. Ma quali sono i tre trofei in palio in questione? Champions League, campionato e coppa nazionale maggiore. Eppure in Champions le protagoniste del prossimo turno non saranno solo le quattro corazzate sopracitate. Già, perchè le restanti concorrenti nella lotta per la conquista della Coppa dalle grandi orecchie, il Real di Zinedine Zidane, il Leicester di Craig Shakespeare e l’Atletico Madrid del Cholo Simeone hanno già visto sfumare nel nulla almeno uno dei massimi traguardi stagionali: se le Fox campioni d’Inghilterra in carica sono fuori dalla FA Cup dal quinto turno e matematicamente condannati a non poter combattere per lo scudetto a otto giornate dal termine della Premier, le Merengues sono stati sbattuti fuori dalla Copa del Rey dal Celta Vigo ai quarti, mentre i Colchoneros sono stati eliminati dalla coppa nazionale dal Barça in semifinale.

Luis Enrique, tecnico del Barcellona e Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus (ph. Gazzetta.it)

Dall’altra parte bisogna ammettere che solo l’aritmetica tiene vive le speranze del Dortmund di vincere la Bundesliga 2016/2017, perchè in realtà l’unica certezza, in Germania, è costituita da 15 punti di vantaggio del Bayern capolista nei confronti delle Vespe della Vestfalia, attualmente quarte in classifica alle spalle dell’RB Lipsia di Ralph Hasenhüttl e dell’Hoffenheim di Julian Nagelsmann, e fuori, pertanto, da una possibile lotta-scudetto a meno di clamorosi cali di concentrazione e rendimento da parte dei Rothen. Il Dortmund, tuttavia, può ancora far naufragare il sogno di Ancelotti – che ha ribadito in conferenza stampa di esser intenzionato ad agguantare il Triplette – battendo il Bayern nella semifinale di Coppa di Germania, turno che in terra tedesca si risolve in una gara secca. Spostando l’attenzione in Francia, il Monaco di Leonardo Jardim brilla come mai nella lotta per il massimo titolo d’oltralpe: la squadra del Principato è, infatti, primo in graduatoria con ben 71 punti conquistati in 31 gare disputate sinora, alla faccia dei paperoni del Paris Saint Germain, attualmente secondi a -3 dalla vetta. I due team si scontreranno in Coupe de France il prossimo 25 Aprile. In Spagna, invece, il Barcellona di Luis Enrique è in finale di Copa del Rey, dove affronterà l’Alaves. I blaugrana sono impegnati, in Liga, in un botta e risposta con il Real, attualmente primo in classifica a quota 71 punti, a +2 e con una partita in meno rispetto ai rivali di sempre. A Barcellona, tuttavia, sognare il Triplete non è impossibile, nonostante i prossimi avversari in Chiampions siano i bianconeri della Juventus, prima in classifica in Serie A – alla ricerca del sesto scudetto consecutivo – e in finale di Tim Cup, e mai come quest’anno corazzata in grado di metter paura a chiunque sul piano del gioco e dei risultati. Chiedere al Napoli di Maurizio Sarri per eventuali conferme. A Torino sognare è lecito, in attesa del match più bello dei quarti di finale di Champions, quello contro il Barça dei marziani, perchè riportare questi ultimi sulla terra almeno in due partite europee significherebbe viaggiare dritti verso la semifinale e, perchè no, verso la conquista della Coppa più ambita del nostro continente.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *