Sogno Champions spezzato per gli Impact di Saputo


La finale di ritorno della CONCACAF Champions League finisce 4-2 per il Club America dopo che gli Impact di Saputo erano andati in vantaggio davanti ad oltre 60mila spettatori

– di Marco Vigarani –

L'accoglienza dello Stadio Olimpico di Montreal per gli Impact (ph. MountRoyalSoccer)

L’accoglienza dello Stadio Olimpico di Montreal per gli Impact (ph. MountRoyalSoccer)

In attesa di poter vivere notti di gloria con il suo Bologna, Joey Saputo ieri sera ha dato l’assalto alla CONCACAF Champions League con i suoi ragazzi del Montreal Impact. Purtroppo per l’imprenditore canadese la missione è fallita, ma con la certezza di aver scaldato i cuori di tanti appassionati nordamericani e non solo. A dimostrazione dell’affetto ritrovato per la franchigia canadese, la finale di ritorno contro il Club America è stata disputata nello Stadio Olimpico di Montreal e non nel Saputo Stadium per poter far fronte all’enorme richieste di biglietti: ieri notte erano in 61mila a spingere gli uomini di coach Klopas verso un’impresa storica. Nessuna squadra canadese infatti è mai riuscita ad aggiudicarsi la maggiore competizione per club del continente e per provarci fino in fondo gli Impact due giorni fa avevano anche ingaggiato un nuovo portiere, il tedesco Kristian Nicht, rimpolpando ulteriormente la colonia europea che già annovera tra gli altri l’italiano Marco Donadel e l’inglese Nigel Reo-Cocker.

L'argentino Ignacio Piatti, stella degli Impact (ph. The Olympian)

L’argentino Ignacio Piatti, stella degli Impact (ph. The Olympian)

L’uomo della provvidenza però sembrava poter essere Ignacio Piatti, fantasista argentino visto qualche anno fa a Lecce, che dopo appena otto minuti ha servito l’assist vincente al connazionale Andres Romero per il vantaggio immediato dei canadesi. Lo stesso numero 10 degli Impact ha avuto anche l’occasione per raddoppiare prima dell’intervallo fallendo clamorosamente nonostante un sostanziale dominio dei padroni di casa che nella gara di andata avevano pareggiato 1-1 a Città del Messico. Nella ripresa però il Club America è sceso in campo con un altro spirito e nel giro di un quarto d’ora ha ribaltato e praticamente chiuso la gara con due reti di Benedetto ed una di Peralta. Nel finale di gara poi sono arrivate anche la terza marcatura personale di Benedetto ed il gol della bandiera di McInerney a fissare il punteggio sul 2-4 che premia il club messicano. Per gli Impact però ci sono stati gli applausi convinti dei tifosi presenti ed ora Saputo spera di poter esultare almeno grazie al Bologna.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *