Sorprendente Coppa Italia: ai quarti tre outsiders


Gli ottavi di Coppa Italia hanno visto qualificarsi le sorprendenti Alessandria, Carpi e Spezia. Ecco gli accoppiamenti dei quarti di finale

– di Marco Vigarani –

Lo spettacolo desolante dell'Olimpico vuoto per Lazio-Udinese

Lo spettacolo desolante dell’Olimpico vuoto per Lazio-Udinese di Coppa Italia

Giunti agli ottavi di finale, la Coppa Italia ha ingranato la marcia successiva ed alcune squadre di Serie A si sono fatte trovare impreparate. La grinta e la determinazione delle outsiders hanno avuto la meglio in tre occasioni regalando al nostro calcio qualche bella favola in attesa che i vertici federali procedano alla tanto agognata riforma che parifichi la seconda competizione nazionale agli altri Paesi europei. I passi indispensabili sono il sorteggio integrale del tabellone con eliminazione delle teste di serie e quindi l’obbligo di giocare la prima gara sempre in casa della squadra meno quotata. Si eviterebbero così oltraggi al buonsenso con squadre improvvisate che trattano la Coppa Italia alla stregua di un allenamento e stadi enormi completamente vuoti per partite che stimolano l’interesse solo dei tifosi ospiti. A spegnere le speranze però ci ha pensato il numero uno del CONI Giovanni Malagò che ha spiegato: “Mi sembra che negli anni queste formule siano state viste e riviste a più riprese e non si possono accontentare tutte le varie istanze e richieste. Le squadre più importanti non mi sembra non siano tutelate, perchè entrano in campo solo in un certo momento e giocano in casa“.

Festa grande per l'Alessandria che accede ai quarti (ph. Corriere della Sera)

Festa grande per l’Alessandria che accede ai quarti di Coppa Italia (ph. Corriere della Sera)

Nell’attesa che cambi qualcosa però l’Italia si è goduta con sollievo le splendide prestazioni di tre piccole squadre in grado di ribaltare il pronostico, capeggiate dal coraggioso Alessandria capace di sbancare Marassi ed eliminare il Genoa ai tempi supplementari grazie all’ex baby interista Bocalon. Si tratta del secondo risultato a sorpresa per i piemontesi che in precedenza avevano battuto il Palermo e che, 31 anni dopo il Bari, tornano a consegnare un posto nelle migliori otto ad una squadra di Lega Pro. Impresa altrettanto importante quella dello Spezia che ha eliminato la Roma con un successo per 4-2 ai rigori (errori decisivi dei bosniaci Pjanic e Dzeko) ma non va affatto sottovalutato anche il ko patito dalla Fiorentina per mano del Carpi. Le prime due si incontreranno nei quarti di finale e pertanto un sogno è destinato ad infrangersi mentre i ragazzi di Castori dovranno ora vedersela con il Milan che nel frattempo ha estromesso dalla competizione la Sampdoria. Ha incontrato qualche problema anche la Lazio nel far fuori l’Udinese mentre invece Inter, Juventus e Napoli hanno passeggiato rispettivamente su Cagliari, Torino e Verona anche se ha destato parecchio scalpore la direzione di gara del derby della Mole.

 

OTTAVI QUARTI
Genoa-Alessandria 1-2 dts Spezia-Alessandria
Roma-Spezia 2-4 dcr
Inter-Cagliari 3-0 Napoli-Inter
Napoli-Verona 3-0
Fiorentina-Carpi 0-1 Milan-Carpi
Sampdoria-Milan 0-2
Juventus-Torino 4-0 Lazio-Juventus
Lazio-Udinese 2-1
Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *