Sorpresa a Casteldebole: si rivede già Mirante


Il portiere rossoblù Antonio Mirante è tornato in campo già oggi per lavorare con i compagni nonostante una prognosi di due settimane di stop per uno stiramento

– di Marco Vigarani –

Mirante in azione a Castelrotto (ph. Bologna)

Mirante è tornato già in campo oggi a Casteldebole (ph. Bologna)

Quando oggi i tifosi presenti a Casteldebole per assistere all’allenamento hanno visto spuntare dallo spogliatoio quattro portieri hanno subito pensato che si fosse unito al gruppo un ragazzo della Primavera, magari il giovane Emanuele Monari già visto in più di un’occasione allenarsi con i grandi. Il quarto con i guantoni invece era Antonio Mirante, rientrato già oggi in gruppo nonostante una prognosi di due settimane di stop arrivata venerdì scorso sulla base di un risentimento muscolare alla coscia destra accusato nel corso della gara di Frosinone. La nota ufficiale parlava di una lesione di primo grado all’adduttore lungo e così contro la Fiorentina è sceso poi in campo, senza demeritare, Angelo Da Costa ovvero uno degli eroi della promozione in Serie A. Proprio per rispetto della salute del numero 83 rossoblù e della professionalità del collega brasiliano, va specificato da subito che è quasi certo che anche a Udine sarà l’ex blucerchiato a difendere la porta del Bologna cedendo magari di nuovo i guanti a Mirante in occasione della sfida del 19 febbraio contro la Juventus. Ha fatto però sicuramente piacere a tutti vedere che lo stiramento non condiziona più di tanto il lavoro quotidiano dell’ex Parma il quale si è allenato al pari dei colleghi scendendo anche in campo per una partitella a campo ridotto senza compiere interventi ma non lesinando potenza nei rilanci.

L'esultanza di Destro in occasione del momentaneo 2-2 (ph. zimbio)

Non è sceso in campo oggi Mattia Destro ma non c’è preoccupazione per lui (ph. Zimbio)

Non è invece sceso in campo l’altro infortunato Luca Rossettini che invece dovrebbe rispettare la prognosi di due-tre settimane per una lesione di primo grado al muscolo ileo-psoas. Assente anche Mattia Destro che spesso inizia la settimana con un lavoro differenziato e non desta quindi preoccupazione, mancavano pure Masina e Ferrari che sono impegnati con la Nazionale Under 21 in vista della gara amichevole di domani mattina contro la B Italia a Chiavari. Hanno invece svolto un lavoro differenziato a bordo campo sia Mimmo Maietta che Emanuele Giaccherini, due protagonisti del pareggio di sabato scorso che però hanno una condizione fisica decisamente precaria e richiedono maggiore cautela nella gestione atletica. Infine Diawara ha smaltito l’attacco influenzale ed è sceso regolarmente in campo per la seduta abbandonando il terreno di gioco solo in occasione della partitella finale a tutto campo che ha visto Donadoni rimescolare le carte (ne sia una prova aver visto Zuculini impiegato come centrale difensivo) provando anche a tratti una difesa a tre spuria con un terzino a salire sul lato forte e l’altro allinearsi con i due centrali.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *