Sorpresa a Padova, il Seregno passa il turno e andrà a Trapani


Nel primo turno di Coppa Italia il Seregno batte il Padova ai calci di rigore e sfiderà il Trapani. La vincente farà visita al Bologna per la prima gara stagionale dei rossoblù

– di Marco Vigarani –

Il Seregno ieri ha battuto il Padova nel primo turno di Coppa Italia (ph. Seregno)

Il Seregno ieri ha battuto il Padova nel primo turno di Coppa Italia (ph. Seregno)

Quando si tratta di Coppa Italia, il Bologna evidentemente deve prepararsi a qualche sorpresa. L’anno scorso fu il Pavia a superare primo e secondo turno approdando alla sfida contro i rossoblù togliendosi poi anche la soddisfazione di un’altra prestigiosa eliminazione mentre invece ieri è stato il Seregno a superare a sorpresa il Padova garantendosi l’accesso alla gara di Trapani. I ragazzi di mister Andreoletti hanno espugnato l’Euganeo arrivando a reti inviolate fino ai calci di rigore anche grazie alle parate del portiere Aiolfi. I brianzoli, tornati in Coppa Italia dopo 75 anni di assenza, hanno potuto contare nel momento decisivo sull’esperienza dell’attaccante Jeda, brasiliano ormai 37enne visto in Serie A soprattutto con la maglia del Cagliari con il quale ha raggiunto anche la doppia cifra in classifica marcatori nella stagione 2008/09. È stato proprio il nuovo arrivato in casa Seregno a realizzare il rigore decisivo che ha fissato il risultato sul 4-3 finale dopo gli errori firmati da Mandorlini, Cusaro e Filipe. Ora il Seregno, che milita in Serie D, si recherà a Trapani per cercare di battere la finalista degli ultimi playoff di Serie B in una sfida secca in teoria dall’esito piuttosto prevedibile.

Padova (3-5-2): Bindi; Sbraga, Emerson, Russo; Madonna, De Risio (104′ Ilari), Filipe, Dettori, Favalli (76′ Tentardini); Neto Pereira, Petrilli (66′ Mandorlini). A disposizione: Favaro, Dionisi, Cappelletti, Marcandella, Giandonato, Bottalico, Mazzocco, Fantacci. All. Brevi
Seregno (4-4-2): Aiolfi; Szekely, Caso, Cusaro, Arca; Innocenti (69′ Lillo), Corti, Vingiano, Valente; Capogna (100′ Moretto), Canalini (59′ Jeda). A disposizione: Bardaro, Ronchi, Terminello, Uliano, Farcas, Romeo, Iori, Fumagalli. All. Andreoletti
Arbitro: Pietropaolo di Modena (assistenti Zambelli-Pappalardo)
Ammoniti: Canalini, Filipe, Neto, Valente
Sequenza rigori: Ilari gol, Szekely gol, Mandorlini fuori, Valente gol, Madonna gol, Cusaro parato, Filipe alto, Lillo gol, Emerson gol, Jeda gol.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *