Splendido Vettel in Bahrain: la Ferrari fa due su due! Hamilton anonimo terzo


Secondo GP stagionale e seconda vittoria per Vettel e la sua Ferrari. Anche in Bahrain sorride la scuderia di Maranello

– di Alberto Bortolotti –

Due vittorie su due gp per Vettel nella nuova stagione di Formula 1 (ph. Zimbio)

Sebastian Vettel nel GP del Bahrain centra la seconda vittoria di fila prendendo un rischio che ha pagato per la Ferrari. Il tedesco dopo il pit stop al 18esimo giro, nel quale ha sostituito le supersoft per le soft, non si è più fermato ai box vincendo il 49esimo gran premio della sua carriera con una sola sosta, ribaltando sul campo una strategia che era stata pensata per due stop. Valtteri Bottas ci ha provato ad andarlo a prendere, ma solo nel penultimo giro è riuscito a portare un attacco alla Rossa con Sebastian che si è difeso, costringendo il finlandese ad un bloccaggio in frenata. Terzo un Lewis Hamilton abbastanza anonimo.

Che Vettel non fosse certissimo del risultato pieno lo dicono le sue parole a fine gara: “Credo che a dieci giri dal termine ho detto alla radio che tutto era sotto controllo, ma in realtà non era vero. Quando mi hanno detto il passo di Valtteri ero certo che mi avrebbe preso e non sarei mai riuscito a vincere. Entrambe le Mercedes erano molto forti già al termine del primo stint, hanno visto cosa abbiamo fatto noi e hanno deciso di mettere le medie“.

Raikkonen non va a punti e non per colpa sua. Al 35esimo giro Kimi è stato chiamato in pit lane per il secondo cambio gomme. Tre gomme rosse sono state montate, ma sulla quarta, la posteriore sinistra, il dado non si è aperto e, quando inopportunamente è stato dato il via a Raikkonen, un meccanico è stato travolto proprio dal pneumatico.

La Ferrari porta a 17 i punti di vantaggio su Lewis Hamilton che precede Valtteri Bottas (22 punti) e un incredibile Fernando Alonso quarto con 16 punti. La Red Bull ha registrato due ritiri clamorosi con Daniel Ricciardo fermo al secondo giro per un black out elettrico, e Max Verstappen fuori dopo un duello con Hamilton.

L’eroe di giornata, insieme a Vettel, è stato Pierre Gasly che ha portato la Toro Rosso motorizzata Honda ai piedi del podio. Gasly ha preceduto Kevin Magnussen con la Haas. Il danese si è messo alle spalle Nico Hulkenberg sebbene abbia dovuto lottare con il compagno di squadra, Romain Grosjean.

L’ultimo pilota che ha concluso a punti è stato Nico Hulkenberg con la Renault.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *