Stoner-Ducati di nuovo insieme: “Un nuovo fantastico capitolo”


Separatosi dalla Honda, Casey Stoner ha ufficilizzato il suo ritorno in Ducati per il 2016 con il ruolo di testimonial e collaudatore ma con la possibilità di correre qualche gran premio

– di Marco Vigarani –

Casey Stoner torna in Ducati dal 2016 (ph. Twitter)

Casey Stoner torna in Ducati dal 2016 (ph. Twitter)

La notizia era ormai nell’aria da diverse settimane ma per scaramanzia i ducatisti hanno preferito attendere l’ufficialità prima di poter festeggiare un secondo matrimonio con Casey Stoner, il campione australiano iridato in rosso nel 2007. A poche ore di distanza ieri pomeriggio si è consumato quindi il divorzio con la Honda dopo quattro anni di rapporto tra pista e test ed il nuovo attesissimo sposalizio con la casa di Borgo Panigale. “Ducati Corse ha il piacere di annunciare – si legge nella nota ufficiale – la rinnovata collaborazione con Casey Stoner, che nel 2016 svolgerà per la Casa italiana il duplice ruolo di testimonial Ducati e collaudatore MotoGP. Dal prossimo anno il campione australiano diventerà testimonial Ducati, un ruolo che prevede la sua presenza anche al tanto atteso World Ducati Week, in programma dal 1° al 3 luglio. Inoltre, nel 2016 Stoner prenderà parte ad alcuni test MotoGP con il Ducati Team“. Il ritorno del pilota australiano prevede ufficialmente solo un ruolo sul campo da collaudatore ma ufficiosamente c’è anche la concreta possibilità di sfruttare qualche wild card nel corso della prossima stagione.

A questo punto si aprirebbe più di una porta sul futuro in vista di un auspicato ritorno ufficiale in pista nella classe MotoGP a partire dall’annata 2017 ma intanto lo stesso Stoner non ha perso tempo e commentato con entusiasmo la novità. “Per il 2016 sono davvero emozionato di tornare a far parte del Ducati Team – ha dichiarato – ho tanti bei ricordi degli anni in cui ho lavorato con Ducati e l’occasione di poter di nuovo collaborare con loro è davvero speciale. Gigi Dall’Igna ha portato con sé un nuovo approccio e non vedo l’ora di poter aiutare Andrea Dovizioso, Andrea Iannone e il Ducati Team: ci metterò tutto il mio impegno. Ducati e i suoi tifosi sono stati davvero importanti nella mia carriera, e sarà fantastico ritrovarli e iniziare un altro capitolo della mia vita con questo marchio così affascinante“. A completare l’operazione ci ha pensato l’amministratore delegato Claudio Domenicali che ha detto: “Casey è sempre rimasto nel cuore dei Ducatisti e sono entusiasta che abbia deciso di tornare a far parte della nostra famiglia. Ha un talento straordinario e con la sua esperienza saprà dare un importante contributo a Gigi e ai nostri due Andrea per lo sviluppo della Desmosedici in MotoGP“.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *