Stop Leicester, decollo Arsenal. Ok City, Chelsea e United


Fermato sul pari il Leicester, è l’Arsenal a prendersi la vetta solitaria della Premier nel turno che vede tornare alla vittoria le grandi deluse City, United e Chelsea mentre cade il Liverpool

– di Marco Vigarani –

Rooney sigla di tacco il gol della vittoria per lo United: è il 188esimo in Premier (ph. Zimbio)

Rooney sigla di tacco il gol della vittoria per lo United: è il 188esimo in Premier (ph. Zimbio)

Come noto, la Premier League non conosce il significato della parola sosta e quindi ecco già esaurito il primo turno del 2016 che vede già un cambio di guida al vertice della classifica. Il Leicester dei miracoli infatti non è riesce a sbloccare la gara contro il Bournemouth nonostante un palo colpito da Vardy, un rigore fallito da Mahrez ed il vantaggio numerico nell’ultima mezzora: ecco allora che l’Arsenal mette la freccia, batte di misura il Newcastle e si prende la vetta sognando finalmente un trionfo atteso ormai da oltre dieci anni. Se anche il Tottenham può recriminare con la sfortuna (palo e traversa) per l’1-1 contro l’Everton, tornano invece a sorridere nella prima giornata del nuovo anno le tre grandi deluse della stagione britannica. Si parte con il City che rimonta l’autogol iniziale dell’ex laziale Kolarov grazie alle reti di Tourè ed Aguero nei dieci minuti finali vincendo 2-1 in casa del Watford. Si prosegue con lo United capace di regalare un tempo di sbadigli contro lo Swansea tale da attirare anche la contestazione del pubblico per poi passare in vantaggio, farsi riprendere ed infine trionfare per 2-1 grazie ad uno splendido colpo di tacco di Rooney che diventa il secondo miglior marcatore nella storia della Premier League con 188 reti (primo Shearer all’inarrivabile quota di 260). Si arriva infine al Chelsea che ha espugnato il terreno di gioco del Crystal Palace con un terzetto tutto brasiliano di marcatori formato da Oscar, Willian e Diego Costa (verdeoro di nascita poi naturalizzato spagnolo) nonostante l’infortunio occorso al fantasista Hazard. Cade invece il Liverpool per mano di un West Ham cinico che approfitta di due ripartenze concluse perfettamente da altrettanti colpi di testa vincenti che consentono agli Hammers di superare in classifica proprio gli uomini di Klopp. A centro classifica vittorie significative del Norwich sul Southampton per 1-0 e del West Bromwich sullo Stoke a tempo scaduto per 2-1 ma il colpo più importante è stato quello del Sunderland che ha praticamente affossato definitivamente l’Aston Villa con un 3-0 senza possibilità di replica portandosi a +7 sul fanalino di coda del torneo.

Risultati
West Ham-Liverpool 2-0
Arsenal-Newcastle 1-0
Leicester-Bournemouth 0-0
Manchester United-Swansea 2-1
Norwich-Southampton 1-0
Sunderland-Aston Villa 3-1
West Bromwich-Stoke City 2-1
Watford-Manchester City 1-2
Crystal Palace-Chelsea 0-3
Everton-Tottenham 1-1

Classifica
Arsenal 42; Leicester 40; Manchester City 39; Tottenham 36; Manchester United 33; West Ham 32; Crystal Palace 31; Liverpool 30; Watford, Stoke City 29; Everton 27; West Bromwich 26; Southampton 24; Chelsea, Norwich 23; Bournemouth 21; Swansea 19; Newcastle 17; Sunderland 15; Aston Villa 8.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *