Striscioni dell’Olimpico, si attendono novità dal Giudice Sportivo


La polemica susseguente gli striscioni esposti durante Roma-Napoli contro la madre di Ciro Esposito, porterà presto esiti derivati dalla decisione del Giudice Sportivo

– di Massimo Righi –

Roma-Napoli, uno degli striscioni discussi (ph ANSA)

Roma-Napoli, uno degli striscioni discussi (ph ANSA)

La polemica scatenatasi dopo l’episodio degli striscioni esposti dagli ultras romanisti in Roma-Napoli contro la mamma di Ciro Esposito, hanno scatenato un vero e proprio polverone che avrà delle conseguenze. Si dà il caso infatti che la Procura Federale abbia preso provvedimenti sull’accaduto, inviando al Giudice Sportivo un rapporto sulla questione striscioni e proprio il Giudice Sportivo stesso deciderà il da farsi considerando eventuali precedenti o recidive. Da escludere la penalizzazione del club in classifica, come richiesto dai legali della famiglia Esposito, mentre pare assai più probabile che la Roma sia costretta a pagare una sanzione pecuniaria, mentre c’è anche da considerare l’ipotesi delle “porte chiuse”.

Nel frattempo, l’avvocato della signora Esposito chiama in causa la  Roma per quanto accaduto: “Chiederemo il risarcimento di danni all’immagine, buon nome e personali in sede civile all’AS Roma – spiega in una nota l’associazione “Ciro Vive” – Il ricavato sarà devoluto ai bambini ricoverati nel reparto di Rianimazione del Gemelli a Roma e in quello di Oncologia pediatrica dell’ospedale Pausilipon di Napoli“. Ma lo stesso legale, il dott. Angelo Pisani ha poi detto a Radio CRC: “Solo dopo essere stati chiamati in causa, dirigenti come Pallotta sono intervenuti con messaggi formali, senza prendere posizione né condannare gli striscioni di Roma. Ci sarebbe voluto un intervento durante la partita stessa, i calciatori avrebbero dovuto fermarsi e l’arbitro avrebbe dovuto fermare la gara. Il presidente della Repubblica Mattarella ha il potere ed i mezzi per richiamare tutti all’ordine, i dirigenti sportivi e le società di calcio non devono più essere mirino di episodi di violenza. Al momento nessuno ha fatto nulla – ha concluso Pisani – se non fosse stato per Antonella (la mamma di Ciro n.d.r.) sarebbe accaduta una tragedia ulteriore”.

La stessa signora Antonella ha lanciato un appello verso i tifosi del Napoli invitandoli a non replicare agli striscioni dell’Olimpico in occasione della sfida contro la Lazio mercoledì al San Paolo: “Mi auguro con tutto il cuore che non offendano nessuno. Io personalmente non ho mai istigato le due tifoserie. Spero che possano rispondere con il loro silenzio affinché quegli striscioni non valgano nulla”.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *