Suarez, ritorno con gol: Brasile fermato dall’Uruguay


L’attaccante del Barça, scontata la squalifica per il morso a Chiellini, è protagonista con gol nel 2-2 tra Uruguay e Brasile, partita valida per le qualificazioni ai Mondiali 2018

– di Luigi Polce –

Meglio di così non poteva fare. Luis Suarez, asso del Barcellona, è tornato a giocare con la maglia del suo Uruguay dopo la lunga squalifica per il morso a Giorgio Chiellini nell’ormai famosa partita dei Mondiali 2014, e lo ha fatto con un gol importantissimo che ha regalato alla Celeste un pareggio contro il Brasile di Dunga.

Il morso di Suarez a Chiellini durante il Mondiale 2014 (ph. ilfattoquotidiano)

Il morso di Suarez a Chiellini durante il Mondiale 2014 (ph. ilfattoquotidiano)

La selezione verdeoro, con in campo l’interista Miranda al centro della difesa, si è portata sul 2-0 dopo appena 26 minuti grazie alle reti di Douglas Costa e di Renato Augusto, spianando la strada verso quella che sembrava una facile vittoria. Non è andata proprio così, visto che dopo soli 5 minuti la selezione di Tabarez accorcia le distanze grazie all’ex Napoli Cavani, che realizza grazie ad un preciso diagonale, mentre in avvio di ripresa ecco la rete del ‘Pistolero’, con tanto di fascia di capitano al braccio: lancio dell’ex interista Alvaro Pereira, Suarez raccoglie e col mancino piega la resistenza del non perfetto Allison, estremo difensore destinato alla Roma nel prossimo mercato estivo. Per Suarez si tratta del gol numero 44 in stagione, dopo i 43 in altrettante partite disputate con la maglia del Barça tra campionato e coppe varie. Stavolta a beneficiarne è l’Uruguay, che con questo punto sale a quota 10 in classifica, alle spalle dell’Ecuador primo a 13. Il Brasile invece sale a quota 8 assieme ad Argentina e Paraguay, prossimo avversario della selezione verdeoro.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *