Super Cacia e subito Sansone: il Bologna riparte bene


Ritorna in campo il Bologna contro il Perugia e conquista una vittoria importantissima per 2-1 con i gol di Cacia e del nuovo arrivato Sansone

– di Marco Vigarani

Cacia esulta dopo il gol del vantaggio contro il Perugia

Cacia esulta dopo il gol del vantaggio contro il Perugia

Un girone fa il Perugia rese amarissimo l’esordio del Bologna in Serie B ed oggi i rossoblù cercano di non compiere un nuovo passo falso al ritorno in campo dopo la sosta invernale. Sotto gli occhi della dirigenza al gran completo, Lopez sceglie di giocarsi la carta della continuità inserendo Casarini come mezzala sinistra e preferendo clamorosamente Acquafresca al nuovo acquisto Sansone mentre dall’altra parte Camplone si affida a Rossi ed al recuperato Verre nell’undici titolare. Il Bologna parte con piglio deciso cercando di schiacciare subito gli avversari ma è il Perugia a rendersi pericoloso per primo con un tiro di Lanzafame seguito da un colpo di testa di Falcinelli. Gli umbri si animano con il passare dei minuti e prendono possesso del campo sfruttando a dovere il gioco sugli esterni mentre i padroni di casa cedono pericolosamente metri scuotendosi poco prima della mezzora con un colpo di testa debole di Laribi su cross di Cacia. Il Perugia però non molla e costruisce buone occasioni sulla destra ma Casarini prova a reagire con un tiro da lontano che non impensierisce Provedel, attento anche su due tentativi in diagonale di Laribi. Il bravo portiere però non può nulla al 37esimo sul colpo di testa ravvicinato di Cacia, trovato bene sul secondo palo da Zuculini, che sblocca il risultato a sorpresa trovando il centesimo gol in Serie B. Prima dell’intervallo lo stesso capocannoniere rossoblù avrebbe anche l’opportunità di raddoppiare su invito di Masina ma fallisce un’altra ghiotta occasione per l’eventuale raddoppio.

La punizione vincente di Sansone all'esordio

La punizione vincente di Sansone all’esordio

La ripresa si apre senza cambi e la prima squadra a rendersi pericolosa è il Bologna prima con Matuzalem dalla distanza poi con Ceccarelli con una deviazione sotto misura da corner mentre invece il Perugia deve rinunciare subito a Del Prete per infortunio, sostituito da Vinicius. Al decimo minuto Cacia avrebbe l’occasione per raddoppiare su splendida azione di contropiede ma conclude di pochi centimetri sopra la traversa su bell’invito di Laribi. Allo scoccare dell’ora di gioco arriva il momento di Sansone che rileva Acquafresca e pochi istanti dopo Cacia grazia di nuovo il Perugia in tuffo di testa ancora su invito di Laribi. Il Perugia allora aumenta il peso del suo reparto offensivo con l’innesto di Parigini per Verre mentre Lopez risponde sostituendo il già ammonito Zuculini con Bessa. Il nuovo entrato degli umbri ingaggia subito un duello con Ceccarelli lamentandosi per una spinta al limite dell’area ma il gioco della bamda di Camplone non risulta fluido come nel primo tempo anche per merito di un Bologna più convinto dei suoi mezzi. L’ultimo ingresso per il Perugia è l’esperto Taddei per passare al 4-2-3-1 ma è tutto inutile perché a dieci minuti dal termine ci pensa Sansone a siglare il raddoppio con un micidiale calcio di punizione conquistato e realizzato con una precisa rasoiata che si infila a fil di palo: esordio perfetto per l’ex Sampdoria. C’è quindi tempo per dedicare un doppio applauso del Dall’Ara al positivo Cacia ed al rientrante Buchel prima che Taddei con una fucilata da trenta metri insacchi il pallone alle spalle di Coppola facendo correre un brivido lungo la schiena dei tifosi rossoblù. Il Perugia ci prova anche con una simulazione in area di Fabinho ma il Bologna riesce a conservare il vantaggio e ad aggiudicarsi una vittoria legittimata nel secondo tempo dopo un avvio stentato.

Pur non dominando sul piano del gioco infatti i rossoblù hanno costruito numerose occasioni da gol purtroppo non finalizzate da Cacia ma trovando la rete decisiva con l’ultimo arrivato Sansone. Ora non resta che aspettare gli altri acquisti che Corvino riuscirà a mettere a disposizione di Lopez per inseguire la promozione in Serie A, oggi più vicina.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *