Super Leicester, cinico United e il City affonda il Chelsea


United ancora vincente di misura ed ora primo con il sorprendente Leicester mentre il City rifila un 3-0 al Chelsea. Si riprende subito l’Arsenal

– di Marco Vigarani –

Romelu Lukaku, a segno due volte per l'Everton  (ph. Zimbio)

Romelu Lukaku, a segno due volte per l’Everton (ph. Zimbio)

Secondo turno in Premier League e subito arrivano grosse sorprese a tutti i livelli della competizione anche se la sfida più attesa è sicuramente quella che mette di fronte gli ultimi due detentori del titolo: Manchester City e Chelsea. Aguero prende subito in mano le redini dell’incontro e trova con caparbietà il vantaggio, Mourinho cerca di scuotere i suoi uomini all’intervallo ma nel momento migliore dei Blues arriva il raddoppio del City con Kompany seguito poi da Fernandinho che fissa il risultato sul 3-0 che certifica la momentanea crisi dei campioni in carica. Sorride anche l’altra parte di Manchester con lo United che, cinico e spietato, supera di misura l’Aston Villa e mantiene la vetta in compagnia del City e del sorprendente Leicester di Ranieri che, neopromosso, vince 2-1 in casa del West Ham grazie alle reti del solito Mahrez e del nipponico Okazaki. Successi esterni anche per il Norwich ai danni del Sunderland, per l’Everton sul Southampton (Lukaku grande protagonista con una doppietta) e soprattutto per l’Arsenal che dopo il ko all’esordio va a vincere sul campo del Crystal Palace sfruttando anche uno sfortunato autogol di Delaney. Seconda rete consecutiva per Ayew, colpo di mercato dello Swansea, che mette al sicuro il risultato contro il Newcastle mentre invece lo Stoke, sotto gli occhi del nuovo acquisto Shaqiri, recupera due gol al Tottenham fino al 2-2 finale. Solo sbadigli in WatfordWest Bromwich conclusa senza reti. Nel posticipo infine un gol di Benteke consente al Liverpool di battere il Bournemouth e portarsi in vetta alla classifica

L’uomo della settimana – Romelu Lukaku non solo segna due gol al Southampton diventando il miglior marcatore di nazionalità belga nella storia della Premier League, ma si rende protagonista anche di un bel gesto nel prepartita: colpita una spettatrice con una violenta pallonata nel riscaldamento, si è recato di corsa a scusarsi con un abbraccio.

Risultati
Aston Villa-Manchester United 0-1
Southampton-Everton 0-3
Watford-West Bromwich 0-0
Sunderland-Norwich 1-3
Tottenham-Stoke City 2-2
West Ham-Leicester 1-2
Swansea-Newcastle 2-0
Crystal Palace-Arsenal 1-2
Manchester City-Chelsea 3-0
Liverpool-Bournemouth 1-0

Classifica
Manchester City, Leicester, Manchester United, Liverpool 6; Everton, Swansea 4; Crystal Palace, West Ham, Norwich, Arsenal, Aston Villa 3; Watford 2; Tottenham, Stoke City, Chelsea, West Bromwich, Southampton, Newcastle 1; Bournemouth, Sunderland 0.

Print Friendly



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *