Super Messico contro l’Uruguay, bene il Venezuela


Nella notte le sfide del Gruppo C che hanno visto il Venezuela superare di misura la Giamaica ma soprattutto il Messico imporsi 3-1 sull’Uruguay al termine di una splendida battaglia

– di Marco Vigarani –

Martinez, attaccante del Torino, ha segnato il gol decisivo in Giamaica-Venezuela (ph. Zimbio)

Martinez, attaccante del Torino, ha segnato il gol decisivo in Giamaica-Venezuela (ph. Zimbio)

La notte italiana ha visto impegnato tutto il Gruppo C della Copa America a partire dalla sfida tra Giamaica e Venezuela conclusa sul punteggio di 0-1. Battaglia davvero divertente ed incerta che ha visto entrambe le squadre attive sin dai primi minuti tanto che il gol decisivo è arrivato al 16′ grazie al mancino dell’attaccante torinista Josef Martinez (quinto gol in Nazionale per lui e primo in carriera in questa competizione) ma solo dopo che i caraibici avevano fatto tremare la traversa con un colpo di testa di Watson. La Giamaica è passata dalla padella alla brace a causa dell’ingenuità di Austin, autore al 24′ di un intervento killer sul genoano Rincon che gli è costato l’espulsione diretta ma le cose si sono ulteriormente complicate prima dell’intervallo a causa dell’infortunio del centrale Lawrence, costretto al cambio e sostituito dal capitano del Leicester Morgan. Nel momento di massima difficoltà però i ragazzi di Schafer si sono affidati all’orgoglio sfiorando il clamoroso pareggio in avvio di ripresa grazie ad un destro di Hector che si è spento sul palo a portiere ormai battuto. Venezuela scosso dal rischio ed ecco che a quel punto tra le due formazioni si è stabilito un sostanziale equilibrio con un paio di occasioni a testa che però, sventate dai portieri o finite fuori dallo specchio della porta, non hanno più modificato il risultato finale.

Rafa Marquez, simbolo del Messico, festeggia il gol del 2-1 sull'Uruguay (ph. Zimbio)

Rafa Marquez, simbolo del Messico, festeggia il gol del 2-1 sull’Uruguay (ph. Zimbio)

La seconda sfida di prestigio sicuramente più elevato ha visto opposte Messico ed Uruguay ed è stata senza dubbio la gara più bella di questa Copa America Centenario: quattro gol, due espulsi (entrambi per doppia ammonizione) e tante emozioni dal primo all’ultimo minuto. C’è stata anche tanta Italia in questa gara che ha visto l’ex esterno interista Alvaro Pereira infilare il pallone nella propria porta per la gioia dei messicani prima che il centrocampista Vecino, uno dei talenti della Fiorentina, agevolasse ulteriormente il compito facendosi espellere. In avvio di ripresa però è arrivato provvidenziale il pareggio per l’Uruguay grazie all’esperto difensoreDiego  Godin che ha anticipato il ritorno anche alla parità numerica raggiunto con l’espulsione di Guardado: a quel punto la gara si è rivelata ancor più incerta ed avvincente regalando però per il finale i veri fuochi d’artificio. Nei minuti conclusivi infatti Rafa Marquez, colonna storica del Messico ed ex difensore del Verona, ha trovato il colpo vincente per risolvere una mischia in area e riportare in vantaggio i suoi mentre poco dopo il sogno napoletano di mercato Hector Herrera ha infilato in porta anche il colpo di testa del definitivo 3-1. Uruguay quindi sconfitto e già in grande difficoltà nel Gruppo C: sarà decisiva la gara contro il Venezuela.

Classifica Gruppo C: Messico e Venezuela 3; Giamaica e Uruguay 0.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *