Supercoppa di Spagna all’Atletico Madrid


Supercoppa di Spagna all’Atletico Madrid che si prende la rivincita contro i rivali del Real, aggiudicandosi la sfida nella doppia finale. Decisivo il gol di Mario Mandzukic dopo due minuti di gioco

di Massimo Righi

Le due facce di Madrid – E’ dell’Atletico il primo derby della stagione. In casa Real c’è  subbuglio per l’esclusione di alcuni uomini, nella fattispecie di Khedira ma soprattutto Di Maria. L’argentino è formalmente in partenza, perché, dopo gli acquisti dispendiosi, le merengues devono anche vendere e così il mancino di Rosario è stato escluso dai convocati. Stesso discorso per il tedesco Khedira, corteggiato dall’Arsenal, ieri volato in Germania per vedere giocare il fratello. In casa Atletico invece, tiene banco il turnover rispetto all’andata: Simeone mette dentro Tiago (uno dei migliori) e Griezmann, in luogo di Mario e Saul.

Cristiano Ronaldo è ancora lontano dal top della condizione

Cristiano Ronaldo è ancora lontano dal top della condizione

La partita – Al Vicente Calderon, l’Atletico Madrid forte dell’1-1 dell’andata che lo favorisce, parte subito a mille e trova il gol alla prima occasione. Lancio del portiere Moya, Varane rinvia di testa ma favorisce Griezmann che agisce da torre aprendo un varco centrale per l’accorrente Mandzukic, il croato spara un diagonale preciso che fredda Casillas, 1 – 0. Il Real accusa il colpo e non reagisce, mostrandosi macchinoso e sulle gambe per larghi tratti, l’unico tonico è James Rodriguez che predica però nel deserto, mentre Sergio Ramos è ai limiti della decenza, spesso preso in controtempo, chiude male quando dovrebbe essere tempestivo. Dopo 25’ Simeone si fa cacciare a seguito di una protesta troppo veemente, rifilando due buffetti sulla nuca di un quarto uomo incredulo. La sua squadra perde un po’ di smalto senza il Cholo a sospingerla, ma il Real non graffia e quando prova a costruire qualcosa, spreca. Bale si accende ad intermittenza e  Benzema si nota solo per la folta barba. Nella ripresa, i padroni di casa si scuotono e con Raul Garcia provano a raddoppiare, poi sprecano ancora una buona occasione con Griezmann. Gli ospiti inseriscono Cristiano Ronaldo per uno spento Kroos, ma il fuoriclasse portoghese latita e le merengues non pungono mai. Dopo qualche intervento duro per parte, che innesca il festival del cartellino giallo (e un rosso per Modric), l’arbitro fischia la fine. Il primo trofeo dell’anno si sistema quindi nella bacheca dei colchoneros.

Atletico Madrid (4-4-2): Moya; Juanfran, Miranda, Godin, Siqueira; Raul Garcia (dal 90′ Saul), Gabi, Tiago, Koke; Griezmann (dal 73′ Raul Jimenez), Mandzukic (dall’85’ C. Rodriguez). All.: Simeone

Real Madrid (4-3-3): Casillas; Carvajal, Varane, Sergio Ramos, Coentrao (dal 70′ Marcelo); Xabi Alonso, Modric, Kroos (dal 46′ Cristiano Ronaldo); Bale, Benzema, James Rodriguez (dal 65′ Isco). All.: Ancelotti

Reti: 2’Mandzukic

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *