Suso, due gol e un po’ di amarezza. Kessié affonda la Roma


Top e Flop della 13^ giornata di Serie A

– di Francesco Ferrari –

TOP

suso

Non sono bastati al Milan i due bellissimi gol di Suso per aggiudicarsi il derby (ph. Zimbio)

Suso (Milan): due splendidi gol nel derby non se li sarebbe mai immaginati, tanto che in settimana aveva dichiarato: “se segno due reti nel derby torno  casa a piedi dallo stadio”. Lo spagnolo prima sblocca la sfida con un bellissimo sinistro a giro che si infila nell’angolino basso alla destra di Handanovic, poi segna la rete che porta nuovamente in vantaggio i rossoneri, superando Miranda in area di rigore e depositando la sfera in rete da pochi passi. Peccato per il pareggio di Perisic in pieno recupero che rende un po’ più amara la splendida serata della mezzala di Montella;

Kessié (Atalanta): l’ivoriano classe 1996, vera rivelazione di questo campionato, decide al 90′ la sfida con la Roma a favore dell’Atalanta, trasformando con grande freddezza il calcio di rigore conquistato da Gomez, steso in piena area dall’ingenuo Paredes. Gasperini ha davvero trovato gli equilibri giusti e la Dea vola al 5° posto in classifica;

Muriel (Sampdoria): il colombiano si accende ad intermittenza ma quando decide di accelerare è davvero imprendibile e nel finale di gara ha fatto la differenza. Insieme a Quagliarella guida i suoi verso una clamorosa rimonta che in soli 10′ ribalta il risultato a favore della Doria. Segna la rete del 2-2 e trasforma con freddezza il rigore decisivo in pieno recupero, causato da Gazzola per un intervento falloso su Schick.

FLOP

Francesco Acerbi, al Sassuolo dall'inizio della stagione.

L’errore in disimpegno di Acerbi ha regalato il gol del pareggio alla Sampdoria

Acerbi (Sassuolo): per la serie anche i migliori sbagliano: il centrale neroverde, da diverse stagioni pilastro inamovibile della difesa di Di Francesco, stavolta commette un’ingenuità clamorosa in disimpegno, regalando il pallone a Quagliarella che serve a Muriel l’assist del pareggio. Dopo il suo errore la Samp troverà anche la terza rete, completando una clamorosa rimonta dallo 0-2 a 3-2 in nemmeno 10′;

Icardi (Inter): serata storta per Maurito, purtroppo capita proprio in una sfida importante come il derby. Poco servito dai compagni, quando però ha l’occasione per colpire fallisce clamorosamente il bersaglio in ben due occasioni. Alla fine ci pensa Perisic a salvare la prima panchina neroazzurra di Pioli;

Widmer (Udinese): errore clamoroso del terzino di Del Neri che regala ad Insigne la rete del 2-0, sbagliando clamorosamente il controllo in piena area di rigore, a pochi passi dall’area piccola. L’Udinese pochi minuti dopo accorcia le distanze con Perica, ma due reti da recuperare a questo punto sono troppe.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *