Tacopina annuncia: “C’è l’accordo, da domani la due diligence”


Prende quota la trattativa per il passaggio del Bologna al gruppo degli statunitensi guidato da Joe Tacopina, dopo una giornata di intensi contatti è stato dato l’annuncio dallo stesso avvocato che tornerà in città lunedì

di Marco Vigarani

Joe Tacopina annuncia l'accordo trovato con Guaraldi

Joe Tacopina annuncia l’accordo trovato con Guaraldi

Si è conclusa verso le 21 la seconda lunga giornata di trattative serrate per il passaggio del Bologna agli investitori americani capitanati dall’avvocato Joe Tacopina. Dopo un primo incontro in mattinata in occasione del quale il presidente rossoblù Guaraldi ha incontrato la rappresentanza statunitense per fornire ragguagli in merito alle conclusioni del Consiglio di Amministrazione svolto ieri sera, entrambe le parti hanno dichiarato di voler proseguire nella trattativa a maggior ragione visto il rientro a New York di Tacopina già fissato per domani. Dopo un breve shopping ed un pranzo in via Indipendenza, l’ex vicepresidente della Roma è rientrato in albergo mentre Guaraldi preferiva restare negli uffici di Casteldebole. Nel pomeriggio sono continuati i contatti per raggiungere l’accordo sulla cifra richiesta come cauzione per poi avere il via libera e coprire entro metà ottobre l’aumento di capitale del club ed ottenere quindi la maggioranza della compagine societaria. Smentita immediatamente la voce di un consiglio d’amministrazione d’urgenza convocato dal Bologna, il presidente rossoblù si è assentato per un paio d’ore durante le quali sarebbe avvenuto un incontro decisivo per trovare l’accordo fra tutti i soci felsinei e la rapprentanza americana. Guaraldi è quindi rientrato negli uffici di Futura Costruzioni mentre Tacopina è tornato in hotel per ricomparire solo verso le 20 con un rapido gesto di approvazione verso i cronisti.

Un’ora dopo però l’avvocato è uscito e ha definitivamente annunciato: “Abbiamo raggiunto un accordo per andare avanti e sono davvero molto contento. Domani tornerò a New York e sarò di ritorno lunedì ma nel frattempo i miei professionisti resteranno in città per avviare già domattina la due diligence in collaborazione con il Bologna. Abbiamo molte persone che lavoreranno a questa operazione e contiamo di chiuderla in tempi davvero brevi. Concedetemi un momento per ringraziare il presidente Guaraldi, il presidente onorario Morandi, Pavignani, Romani, Rimondi, Zanetti, Zucchini e tutti gli altri soci del Bologna per aver lavorato insieme a noi e averci concesso la loro fiducia. Abbiamo grandi progetti per questa squadra e questa città: se fosse possibile vorremmo riportare il Bologna in Serie A già a dicembre ma penso che ci toccherà aspettare il termine della stagione.  Diventerò il nuovo presidente quando sarà il momento, per il momento ripeto che abbiamo un accordo che entrambe le parti saranno felici di rispettare e abbiamo anche  una scadenza già fissata in ottobre. Sono uno dei maggiori investitori del mio gruppo che comprende altri imprenditori davvero importanti e che saranno felici di essere presenti al momento della chiusura dell’affare ma già lunedì uno di loro sarà qui con me. L’operazione sarà molto onerosa ma non intendo al momento rivelare i dettagli della trattativa“.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *