Tacopina: “Bologna store da sogno”. Di Vaio: “Tutti a Frosinone!”


All’inaugurazione del nuovo store del Bologna in Galleria Cavour hanno parlato l’assessore Rizzo Nervo, il presidente Tacopina ed il club manager Di Vaio

– di Marco Vigarani –

La vetrina del negozio Bologna in Galleria Cavour

La vetrina del negozio Bologna in Galleria Cavour

Il Bologna ha inaugurato oggi pomeriggio un nuovo temporary store nel cuore della città, nella centralissima Galleria Cavour. Il punto vendita sarà aperto tutti i giorni (inclusa la domenica) fino al prossimo 25 luglio e proporrà anche in futuro nuovi eventi speciali per i tifosi rossoblù ma oggi in particolare per il suo battesimo ha ricevuto la visita di alcuni protagonisti del Bologna di ieri e di oggi. Daniele Cacia e Alex Ferrari infatti si sono uniti alle vecchie glorie Mirko Pavinato, Eraldo Pecci e Marino Perani.

Il presidente Tacopina ammira il nuovo store rossoblù

Il presidente Tacopina ammira il nuovo store rossoblù

A guidare il gruppo però c’era il presidente Joe Tacopina che si è fermato a salutare ogni tifoso con la sua consueta generosità ed entrando nel negozio ha detto: “Per me è davvero un sogno poter inaugurare questo magnifico punto vendita probabilmente nella zona più bella di Bologna. Sono felice di questo risultato e ringrazio tutti coloro che hanno lavorato per renderlo possibile“. L’avvocato newyorkese sarà presente al Matusa di Frosinone prima di fare ritorno negli Stati Uniti per una decina di giorni ed in tribuna troverà anche l’assessore Luca Rizzo Nervo che è intervenuto anche all’inaugurazione del negozio dicendo: “Apprezziamo molto la scelta del Bologna sia dal punto di vista della location sia della strategia complessiva di rilancio del marchio. Per quanto riguarda lo stadio siamo in attesa del progetto definitivo per avviare l’iter previsto“.

Marco Di Vaio all'inaugurazione del negozio in Galleria Cavour

Marco Di Vaio all’inaugurazione del negozio in Galleria Cavour

Spazio poi alle parole di Marco Di Vaio che ha parlato anche del momento della squadra: “Sabato avremo a disposizione una partita magnifica da giocare in cui saremo padroni del nostro destino. Gli scontri diretti sono gare che ho sempre amato da calciatore ed inoltre oggi sono stati messi a disposizione tremila biglietti per i nostri tifosi che sicuramente saranno presenti in tanti. Sono venuti fino a Trapani, figuriamoci se li spaventa Frosinone! La reazione della squadra nelle ultime gare non mi stupisce perché ero consapevole della forza mentale di questo gruppo che l’aveva dimostrata già in altri momenti come ad inizio stagione quando ha dovuto convivere con un altro genere di problemi. Perdere il secondo posto probabilmente ha fatto scattare qualcosa fornendo al gruppo la rabbia necessaria per scuotersi: ora dobbiamo mantenerla fino alla fine della stagione. Non sono stupito neanche dal ritorno al gol di Cacia e Sansone perché segnare è come andare in bicicletta e non si disimpara, anch’io ho vissuto periodi di appannamento. Ora però mi aspetto qualcosa anche da Mancosu e Acquafresca, magari le reti decisive per la promozione“.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *