Tacopina è il nuovo presidente del Bologna: “È un nuovo giorno”


Effettuato il closing, Joe Tacopina è diventato il nuovo presidente del Bologna insediando già il nuovo CdA a Casteldebole. La cronaca della giornata e le parole di tutti i protagonisti

– di Massimo Righi e Marco Vigarani –

Joe Tacopina in palestra

Joe Tacopina in palestra

La lunga giornata del “closing” dell’affare riguardante la cessione del Bologna FC è cominciata con una sessione di palestra. Proprio così: in mattinata Joe Tacopina è stato immortalato in una palestra della città, dove si è allenato prima di rientrare in albergo in tarda mattinata e prepararsi al pomeriggio decisivo per il passaggio del Bologna nelle sue mani. Nel frattempo a Casteldebole era già presente il presidente uscente Albano Guaraldi, presto raggiunto dal notaio Ferretti verso le 13:35 a cui ha fatto seguito l’arrivo alla spicciolata dei Presidenti delle Associazioni: quella dei tifosi con Manuel Gulmanelli, dei professionisti con Carlo Vico e dei commercianti con Valentino Di Pisa. Verso le 14 invece, hanno varcato i cancelli di Casteldebole anche i soci Romani e Rimondi, seguiti immediatamente dopo dagli avvocati Serafini e Grassani. Poco dopo, alle 14:23 è arrivato anche Piergiorgio Bottai, ex dirigente Virtus, prossimo General Manager rossoblù, apripista per l’arrivo, circa venti minuti dopo, di Joe Tacopina e il suo entourage al completo, suddivisi in tre macchine. L’attesa per capire cosa sarebbe successo, nonostante l’ottimismo, ha quindi inizio.

Il notaio Vico informa i cronisti

Il notaio Vico informa i cronisti

Alcuni tifosi affollano l’area circostante il centro tecnico ma molti di loro scelgono di ingannare l’attesa andando a vedere l’allentamento delle 15.30. È circa a quest’ora che il notaio Vico esce in scooter e dichiara: “Aspettiamo i soldi, non sono ancora arrivati tutti. Torno dopo per vedere le firme sui contratti e ratificare le dimissioni del Cda uscente con il conseguente insediamento di quello nuovo”. Mentre iniziano a circolare notizie su una conclusione positiva sempre più imminente della vicenda, è lo stesso Vico circa dopo un’ora e mezza ad esclamare, in barba ai formalismi: “È arrivata la pilla!”. Alle 17.36 ecco le prime conferme trapelare da Valentino Di Pisa che, uscito per un momento nel parcheggio, si è esposto con un mezzo annuncio: “È iniziata l’epoca americana”. Se l’ottimismo non è mai mancato, le conferme però mancano ancora. Le notizie sull’arrivo dei soldi fra il Bologna FC e Bologna 2010, parlano di 4,75 milioni di euro già depositati nella società e di un altro milione in Bologna 2010, ma manca sempre 1,25 milioni per arrivare a 6 milioni, corrispondente alla prima tranche dell’aumento di capitale, cifra che verrà depositata nella giornata di domani. Il tutto viene in qualche modo confermato anche da Paolo Romani alla sua uscita dal centro tecnico, il quale dichiara che nel frattempo si sta costituendo il nuovo CdA del Bologna FC; un altro segnale positivo.

Manuel Gulmanelli annuncia la chiusura dell'affare

Manuel Gulmanelli annuncia la chiusura dell’affare

Alle 17:40 Manuel Gulmanelli annuncia quindi senza indugi: “Il presidente del Bologna è Joe Tacopina, il club è stato ceduto ed è finito un percorso che è iniziato quattro anni fa: ora c’è una nuova proprietà che ha promesso tantissimo e ha fatto sperare tutti i tifosi. Vorrei ringraziare tutti quelli che in questi mesi hanno fatto qualcosa per il Bologna a partire dagli ottomila abbonati, passando per il direttore sportivo Fusco e l’allenatore. La squadra ha bisogno del sostegno del suo pubblico e quindi il mio invito è quello per riempire più possibile il Dall’Ara sabato: mi aspetto almeno ventimila persone. Le Associazioni restano socio del Bologna FC con una quota diluita dall’aumento di capitale sottoscritto da parte della società americana. Voglio ricordare anche Maurizio Cevenini che è stato il mio predecessore e oggi il mio pensiero va anche a lui“. La notizia ormai è certa ma l’attesa è ormai tutta per sentire da Tacopina stesso l’annuncio del suo insediamento. Alle 17:45, Gian Paolo Rimondi esce e si ferma a parlare con la stampa per confermare il buon esito dell’affare: “Impedimenti nel versamento del denaro? No, quel che manca verrà messo domani. Lasciamo con un po’ di malinconia, ci dispiace: l’impegno era gravoso ma noi ci abbiamo messo tanta passione. Ora lasciamo il club alla nuova proprietà che sono convinto farà molto bene”.

Joe Tacopina è il nuovo presidente del Bologna

Joe Tacopina è il nuovo presidente del Bologna

Mentre tutti cercano di accedere al sito del Bologna per leggere la comunicazione dell’avvenuto passaggio di proprietà, alle 18:10 ecco arrivare ai cancelli Joe Tacopina accompagnato dai suoi uomini, il quale dichiara: “Sono molto contento, per me questo è davvero un grande onore. I tifosi rossoblù mi hanno toccato nel profondo del cuore e questa è una giornata assolutamente speciale. È stato un lungo percorso ma oggi siamo arrivati a questo punto e voglio godermi la sensazione per circa una mezzora e quindi mettermi subito al lavoro perchè c’è tanto da fare. Domani arriverà Joey Saputo ed insieme faremo una conferenza stampa alle 16:30 al Dall’Ara ma per sabato pomeriggio sogno di vedere il nostro stadio tutto esaurito. È un nuovo giorno per il Bologna e siamo entusiasti di iniziarlo insieme alla città perchè tutti noi siamo il Bologna. Ringrazio anche tutti voi dei media: abbiamo imparato a conoscerci a vicenda negli ultimi due mesi, siete speciali e ho davvero apprezzato il supporto di tutti. Ho conosciuto tanti nuovi amici in poco tempo e ora abbiamo tanta strada da percorrere insieme. E potete continuare a chiamarmi semplicemente Joe“.

Dopo di lui l’avvocato Mattia Grassani spazza via ogni dubbio su eventuali intoppi economici: “Non c’è nessun impedimento economico, tutte le problematiche sono superate. Il nuovo Cda è già definito e operativo”. Mentre il nuovo presidente rossoblù ed il Cda sono all’opera per costruire il Bologna che verrà, l’ex presidente Albano Guaraldi esce dal centro tecnico senza rilasciare particolari dichiarazioni, se non: “Non ho nulla da dire, anche perché giustamente oggi è il giorno della nuova proprietà, la scena spetta a loro. Forse scriverò un comunicato di ringraziamento nei prossimi giorni”. Queste le sue ultime meste parole prima di lasciare Casteldebole fra la sostanziale indifferenza dei presenti rimasti: la fallimentare era Guaraldi è terminata. Domani, a partire dalle 16:30 presso la terrazza Bernardini dello stadio Dall’Ara, avverrà la conferenza stampa di presentazione della nuova proprietà alla presenza di Joe Tacopina, Joey Saputo e Marco Di Vaio.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *