Tacopina torna per ricaricare Bologna


Il presidente Joe Tacopina è tornato oggi in città e si è recato subito a Casteldebole per salutare il Bologna. Servirà anche la sua carica di entusiasmo per ricaricare le batterie in vista della volata finale

– di Marco Vigarani –

Il presidente Tacopina saluta Marios Oikonomou

Il presidente Tacopina saluta Marios Oikonomou

Come una sorpresa pasquale in leggero ritardo, Joe Tacopina oggi ha stupito la sua squadra. Dopo un volo da New York a Milano con trasferimento successivo a Bologna, il presidente rossoblù è riuscito ad arrivare a Casteldebole in tempo per la fine dell’allenamento odierno svolto sotto un sole già abbastanza caldo da convincere circa duecento persone ad assiepare gli spalti della tribunetta del centro tecnico. Arrivato verso le 16:30, Tacopina si è fermato a lato del campo proprio affianco al cancello di uscita ad osservare gli ultimi istanti della partitella in famiglia e da lì non si è più mosso fino all’uscita dal terreno di gioco anche dell’ultimo collaboratore di Diego Lopez. Il numero uno del club ha avuto per ogni singolo giocatore e membro dello staff tecnico un saluto, un sorriso e qualche parola con il chiaro intento di riabbracciare idealmente tutta la sua seconda famiglia e far sentire con ancora maggiore forza la presenza della dirigenza nella fase decisiva della stagione. Trattenutosi più a lungo con il capitano Morleo e con il tecnico, Tacopina ha poi salutato anche i tanti tifosi che lo hanno atteso oltre la recinzione e a chi gli faceva notare la difficoltà del momento ha risposto: “Non preoccupiamoci perchè questo è lo sport. È un campionato duro ma noi siamo forti: ce la faremo“.

L'incontro tra Diego Lopez ed il presidente Tacopina

L’incontro tra Diego Lopez ed il presidente Tacopina

Le prestazioni sul campo dipendono da undici calciatori più tre riserve, le scelte tattiche sono in mano a Lopez ed i capitali arrivano da Saputo ma è innegabile che anche le azioni del presidente Tacopina possano avere un peso nell’esito di questo finale di stagione. Il carisma innato nel trascinare la folla con un semplice gesto è nel dna dell’avvocato newyorkese che ha la facoltà di riaccendere la fiamma dell’entusiasmo popolare intorno alla squadra. Le parole giuste e qualche azione simbolica possono aiutare la città a riavvicinarsi con ancora più calore al Bologna, assiepare il Dall’Ara con lo stesso compatto entusiasmo dimostrato nelle ultime trasferte come nelle prime gare della nuova gestione e provare a fare la propria parte nella conquista della Serie A. Inoltre gli stessi protagonisti che sul campo dovranno guadagnarsi la promozione potrebbero ricevere beneficio dalla presenza per qualche giorno del presidente Tacopina che sin dal suo primo giorno ha mostrato di voler vivere appieno la quotidianità della sua carica dimostrando, compatibilmente con la sua attività primaria negli Stati Uniti, di ambire ad essere una sorta di pater familias per la famiglia rossoblù.

Print Friendly, PDF & Email



One thought on “Tacopina torna per ricaricare Bologna

  1. Fulvio Michelutti

    Partite fondamentali..credo che il civ deve smettere di dire che praticamente tutti i giocatori l’ anno prossimo non saranno più del Bologna..ma dovrebbe dire: vediamo quali giocatori meriteranno di essere riconfermati…cambia la psicologia

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *