Tacopina, opportunità per il Bologna


Tacopina a capo di un gruppo di imprenditori americani interessati al Bologna. G Diamonds oggi dal notaio ma la trattativa pare impossibile. Il gruppo presentato da Salvatore Bagni sembra indietro con i tempi rispetto agli americani

di Francesco Ferrari

A poche ora dalla chiusura del calciomercato, che per il Bologna ha significato la mancata cessione degli esuberi, su tutti Pazienza e Acquafresca, si apre per i rossoblù una importante trattativa societaria che porterebbe, finalmente, alla cessione delle quote di Guaraldi a favore di una cordata di investitori americani guidata da Joe Tacopina.

Joe Tacopina, vicepresidente della Roma, ha un progetto per rilanciare il Bologna fc

Joe Tacopina, vicepresidente della Roma, ha un progetto per rilanciare il Bologna fc

Ma quante ne abbiamo sentite fino ad oggi? Ormai il tifoso, anche il più fedele, non può che essere sfiduciato dalle varie presunte trattative aperte e chiuse senza concludere nulla. Questa volta potrebbe essere meglio. Per prima cosa fa ben sperare il silenzio che ha avvolto la trattativa fino ad oggi, nonostante il primo contatto sia avvenuto ad inizio estate e  la trattativa prosegua da mesi. Dimostrazione di serietà da parte del gruppo, che non ha mai rilasciato dichiarazioni importanti prima del dovuto. Tutto l’opposto insomma di quello che ha fatto la G Diamonds, che ha indetto una conferenza a trattativa ancora a mezz’aria. Non dimentichiamoci poi chi è Joe Tacopina, avvocato americano, attuale vicepresidente della Roma, che ha rilanciato con un progetto a lungo termine di grande successo (anche se la sua trattativa con Cazzola non fu proprio un esempio di successo imprenditoriale). Porterebbe con se a Bologna come a.d. Claudio Fenucci, ex di Roma e Lecce, non l’ultimo arrivato. Insomma, Guaraldi dovrebbe riuscire a pagare anche gli stipendi dell’ultimo mese, ma poi dovrà farsi da parte, le casse glielo impongono. Il prossimo bilancio rischia di essere in rosso e, senza nessun aumento di capitale grazie a nuovi investitori, l’unica via pare essere quella del fallimento. La cordata G Diamonds è stata oggi dal notaio Ferretti per un uleriore tentativo, ma Guaraldi non ha intenzione di trattare con loro, questo sembra ben chiaro. Il gruppo svizzero presentato da Salvatore Bagni, che sarebbe sempre felicissimo di tornare a Bologna, è partito ieri.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *