Terremoto sulle panchine di Livorno e Catania


Nelle ultime ore due squadre di Serie B hanno cambiato allenatore: il Livorno ha esonerato Gautieri e promosso Gelain mentre invece il Catania ha chiamato Marcolin per sostituire Pellegrino

– di Marco Vigarani –

Dario Marcolin è il terzo allenatore del Catania 2014/2015 (ph Zimbio)

Dario Marcolin è il terzo allenatore del Catania 2014/2015 (ph Zimbio)

Ore di agitazione in Serie B ed in particolare in due città retrocesse proprio pochi mesi fa insieme al Bologna ma che, a differenza degli emiliani, non hanno mai trovato davvero un momento di pace. Il sesto posto del Livorno infatti non è bastato al presidente Spinelli che continua a vedere la sua squadra priva di identità soprattutto a livello tattico visto che la difesa a quattro non è mai stata veramente digerita dal gruppo. Carmine Gautieri paga questa scelta e, pur non essendo stato ancora ufficialmente esonerato, è già stato sostituito dal tecnico della Primavera Ezio Gelain che ha ricevuto l’incarico dal presidente ufficialmente proprio per merito del suo credo tattico. Cresciuto alla corte di Perotti e poi di Nicola, l’allenatore ora dovrebbe ripristinare la difesa a tre uomini modellando il suo Livorno sul 3-4-3 e riconsegnando le chiavi del gioco al difensore Emerson. La scelta compiuta da Spinelli resta comunque una sorpresa visto che per diversi giorni è stato l’ex difensore Christian Panucci il favorito per la panchina granata dopo la conclusione della sua esperienza come vice di Capello in Russia.

Ezio Gelain rileva Gautieri alla guida del Livorno (ph Amaranta.it)

Ezio Gelain rileva Gautieri alla guida del Livorno (ph Amaranta.it)

La vera rivoluzione però è quella attuata dal presidente del Catania Pulvirenti che in un colpo solo ha deciso di cambiare sia l’allenatore che il direttore sportivo. La panchina del club etneo giunge così al quarto cambio ed al terzo allenatore diverso in pochi mesi dopo l’avvio con Pellegrino, l’inutile cambio con Sannino e la seconda parentesi ancora di Pellegrino: ora tocca a Dario Marcolin provare a sbrogliare la matassa. L’ex centrocampista torna a Catania dopo essere stato il vice di Mihajlovic nella seconda metà della stagione 2009/2010 e dovrà non solo cercare un disperato rilancio delle ambizioni rossoazzurre ma anche un pronto riscatto personale dopo le infelici esperienze alla guida di Modena e Padova. Il Catania però sostituisce anche il direttore sportivo rinunciando alle prestazioni di Bonanno per affidarsi a Daniele Delli Carri che ha vinto il ballottaggio con Angelozzi, attuale responsabile dell’area tecnica dello Spezia. Anche per l’ex difensore si tratta di una possibilità di rilancio dopo il fallimento nel 2013 dell’esperienza al Genoa.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *