Torino-Bologna 2-0, le pagelle


A Torino il Bologna non gioca ed ottiene la prima sconfitta dell’era Donadoni. Mancosu il peggiore ma sbagliano tanto anche Diawara e i due centrali 

– di Marco Vigarani –

Daniele Gastaldello, difensore rossoblù

Gastaldello e Maietta hanno commesso troppi errori a Torino

Mirante 5,5 – Nel primo tempo è una sicurezza per ogni sbandata difensiva del Bologna ma subisce poi il primo gol sul proprio palo e, nonostante la bravura di Belotti, non può essere considerato esente da colpe.

Rossettini 5,5 – Fatica inizialmente a contenere le discese di Molinaro ma si riscatta almeno in parte nella ripresa anche se ad un certo punto evidentemente finisce le energie e commette errori in serie.

Gastaldello 5 – Prima sfiora la rissa con Glik e poi sbanda gravemente sul vantaggio granata andando a vuoto e sbilanciando così l’intero reparto: da un leader ci si aspetta qualcosa di più.

Maietta 4,5 – Generoso ed encomiabile per le condizioni fisiche, ma concede uno scatto fulmineo a Belotti e regala il pallone a Vives per il raddoppio e due gol sulla coscienza sono troppi per non essere bocciato.

Masina 5,5 – Regge per circa un’ora il duello difficile con Bruno Peres ma quando l’avversario ingrana la marcia superiore il Bologna vede aprirsi una falla proprio dalla parte del terzino.

Diawara in conferenza stampa

Diawara ha giocato oggi la sua peggior partita nel Bologna

Brighi 6 – L’esperto incontrista mette al servizio della squadra una buona dose di qualità ed intelligenza tattica ed è l’unico a farlo nell’undici di Donadoni che è stato bravo a dargli fiducia.

Diawara 5 – È arrivata anche per il baby fenomeno rossoblù la prima grave bocciatura. Non regge il confronto con gli avversari e per un regista è gravissimo non riuscire a dare mai ordine alla manovra.

Donsah 5,5 – Spesso duella di fisico con l’amico Acquah ma il suo gioco è troppo sporco per essere davvero utile al Bologna. Da segnalare una bella diagonale difensiva nella ripresa. Dal 79′ Mounier SV.

Rizzo 5 – Tirando le somme, in novanta minuti di impiego non si è praticamente mai notata la sua presenza in campo se non per qualche buco in copertura.

Mancosu e tutto l'attacco rossoblù finora hanno deluso

Un’altra occasione sprecata da Mancosu, ormai improponibile in rossoblù

Mancosu 4,5 – Senza Destro ha la possibilità di tornare in campo ed esce mestamente dopo un’ora di nulla totale. Ormai è chiaro a chiunque che non può giocare in Serie A. Dal 63′ Acquafresca 5 – Mezzo voto in più del compagno solo perchè gioca meno minuti ma ne condivide l’inutilità.

Giaccherini 5,5 – L’unica vera occasione del Bologna porta la sua firma ma poi deve arrendersi ad un problema alla caviglia che lo toglie dal campo dopo aver comunque combinato poco. Dal 54′ Brienza 5 – Entra per dare qualità e brio ma, largo sull’esterno, non si nota mai.

Donadoni 5 – Anche per il tecnico è arrivata la prima totale bocciatura: sbaglia l’approccio alla gara e gli interpreti, apporta correttivi sterili e non mostra nulla più di quanto offerto dal predecessore Rossi. Un passo falso però ci sta ed anzi può essere salutare per evitare quella presunzione che aveva dichiarato di temere.

Torino 6 – Porta a casa il massimo risultato sforzandosi fino ad un certo punto. Ventura può contare su un’impianto di gioco solido e su interpreti collaudati che sanno cosa fare quando chiamati in causa e guadagnano metri con il passare dei minuti. Le statistiche parlano praticamente di un dominio granata anche se esteticamente il calcio del Toro lascia a desiderare.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *