Tracollo Fortitudo a Treviso. E Candi va KO


La Fortitudo rimedia un’autentica figuraccia a Treviso perdendo 90-45. La serata porta anche l’infortunio di Candi, uscito scavigliato, in forte dubbio per il proseguo

– di Massimo Righi –

La Fortitudo giocherà gara 3 sabato sera al PalaDozza (ph. Fortitudo)

La Fortitudo giocherà gara 3 sabato sera al PalaDozza (ph. Fortitudo)

Una figuraccia. Non c’è altra maniera per definire quello che ha combinato la Fortitudo a Treviso travolta dai veneti per 90-45, rasentando il ridicolo. Le premesse erano già pessime, con l’Aquila senza tifo al seguito per gli episodi e relative polemiche (anche un po’ stucchevoli da parte trevigiana), di gara 1. Ma se il disastro in campo era già sufficiente, ad alimentare la disfatta ci si è messo anche l’infortunio alla caviglia patito da Candi, uscito a braccia ed in lacrime. La scavigliata pare seria e il suo impiego nelle prossime partite pare seriamente a repentaglio.

Il risultato lascia immaginare che partita sia stata. Sin da subito Boniciolli deve mettere in campo Lamma perché in regia nessuno combina niente di buono e l’ex capitano si presenta subito con una bomba che scalda i cuori. Illusione. Treviso è un rullo compressore e Powell (33 punti), ha iniziato subito a mangiare in testa a tutti infilando il cesto ripetutamente. Bologna concede troppo e tutto, così i padroni di casa banchettano e all’intervallo navigano già sul 49-28, punteggio che sa già di sonora bancata all’altezza della nuca.

Il PalaDozza gremito di tifosi venuti a vedere gara 2 sul maxischermo predisposto sono gli unici degni di nota nella serataccia cui hanno dovuto assistere. Treviso persiste nella sua perfezione, mentre la Fortitudo sparisce indolente e impotente davanti allo strapotere veneto. Nessuna replica, reazione o moto d’orgoglio, tanto che anche Boniciolli non sa più cosa fare fra cambi e urlacci. La serata si traduce in un incubo con la paura di sfondare anche il -50 (si arriverà a 47…) e termina mestamente con Candi che esce azzoppato e in lacrime. Ora serve archiviare in fretta questa serata terribile e guardare a gara 3 con la speranza che gli esami alla caviglia di Candi siano meglio del previsto. In bocca al lupo al ragazzo, ma anche alla Fortitudo che si deve rialzare dopo uno schiaffone degno del miglior Big Show.

Treviso 90: Fantinelli 10, Abbott 10, Fabi 6, Powell 33, Ancellotti 6, Moretti 4, Malbasa 10, Rinaldi 5, Negri 6. All: Pillastrini

Fortitudo 45: Candi 7, Montano 1, Raucci, Daniel 6, Quaglia, Sorrentino 7, Campogrande 2, Carraretto 3, Italiano 14, Amoroso 2, Lamma 3. All: Boniciolli

Treviso-Fortitudo 1-1: 61-68; 90-45

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *