Trapani-Bologna 0-0, le pagelle


Nella trasferta di Trapani per il Bologna si salvano solo i brasiliani Da Costa e Matuzalem. Ancora una volta Lopez è il primo responsabile della debacle rossoblù

– di Marco Vigarani –

L'esordiente Angelo Da Costa

Seconda partita da protagonista per Angelo Da Costa

Da Costa 7 – Dopo l’assaggio concesso contro il Modena, il portiere consente al Bologna di restare a galla chiudendo la strada al Trapani in diverse occasioni. Se i rossoblù non tornano a casa con una sconfitta il merito è prevalentemente suo.

Mbaye 6 – In attacco spreca un’ottima occasione nel primo tempo, ma in difesa si dimostra attento in un paio di diagonali. La sostituzione è inspiegabile. Dal 59′ Morleo 5,5 – Il ritorno in campo del capitano in posizione avanzata non porta grandi benefici al gioco del Bologna.

Oikonomou 5 – Il cambio di modulo che avviene nel secondo tempo lo trova completamente spaesato: sintomo preoccupante che il lavoro svolto in settimana evidentemente non ha prodotto il risultato sperato da Lopez.

Gastaldello 5,5 – Un paio di chiusure importanti nel primo tempo ma anche qualche incertezza nella ripresa. Sembra però abbastanza a suo agio nel guidare il reparto senza la presenza al suo fianco dell’altro veterano Maietta.

Masina 5 – Contro avversari dinamici ed aggressivi, il terzino dimostra ancora una volta la sua timidezza non cercando mai di proporsi in attacco. Il Bologna ha bisogno di alternative di gioco anche sulle fasce e non può permettersi prove così opache.

Francelino Matuzalem, centrocampista brasiliano del Bologna

Matuzalem ha salvato il risultato sulla linea di porta

Zuculini 5,5 – Tanto dinamismo e generosità conditi da qualche invenzione soprattutto nel primo tempo, ma si spegne alla distanza probabilmente anche per la stanchezza. Non può e non deve essere l’unico a cercare di creare gioco.

Matuzalem 6 – Prestazione solida del mediano che conferma le sue doti in fase di interdizione. La sufficienza è sigillata da un salvataggio decisivo sulla linea di porta nel secondo tempo sostituendosi al connazionale Da Costa.

Buchel 5 – Dopo l’infortunio non si è mai ripreso dal punto di vista psicologico: timido ed impreciso è la brutta copia del centrocampista completo ammirato nel girone d’andata. Dal 59′ Laribi 6 – Prova ad accendere il Bologna con qualche giocata ma non trova compagni che lo seguano.

Bessa 5 – In avvio si alterna bene con Matuzalem in cabina di regia ma viene ben presto sopraffatto dal Trapani. Leggero fisicamente ed evanescente dal punto di vista tecnico, non porta nulla di utile alla causa.

Diego Lopez in zona mista dopo la vittoria a Varese

Il Bologna di Diego Lopez è sempre meno convincente

Sansone 5 – Il crollo fisico stavolta viene anche anticipato impegnandosi in troppe corse inutili. L’unico gesto veramente utile della sua gara è la punizione poi sprecata da Mbaye nel finale del primo tempo.

Cacia 5 – La sua presenza è assolutamente impalpabile in campo. Non fa salire la squadra e non cerca mai il pallone. Ha una sola occasione di testa nella ripresa e la spreca senza precisione e convinzione. Dal 83′ Improta SV.

Lopez 5 – Dopo essersi lamentato per mesi di squadre che si chiudevano al cospetto del suo Bologna, rischia di perdere in trasferta contro un Trapani tutt’altro che timido e pauroso. I segnali d’allarme sono tanti: la squadra non ha idee dal centrocampo in su, non va mai sul fondo per cercare un cross e fisicamente sembra essere arrivata a fine corsa. Che senso ha poi provare la difesa a tre nell’unica giornata in cui non è disponibile Maietta?

Trapani 6,5 – La formazione di Cosmi mette in chiaro sin dal principio di non aver alcun timore del Bologna ed anzi di voler conquistare i tre punti davanti al proprio pubblico. Onestamente i siciliani avrebbero meritato la vittoria ma le parate di Da Costa e l’imprecisione di Abate non hanno concesso di sbloccare il risultato. Tra i migliori si segnalano sicuramente l’indomabile Barillà, il generoso Ciaramitaro e Curiale, attaccante che fa impallidire i colleghi in rossoblù.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *