Tre vittorie su 40 anni per il Bologna a Genova. Incrocio Donadoni-Mandorlini tra ex esonerati


Il Bologna ha vinto solo 3 volte a Genova negli ultimi 40 anni. Precedenti favorevoli con Rocchi. Sfida tra Donadoni e Mandorlini

– di Marco Vigarani –

La scorsa stagione fu Rossettini a firmare il successo rossoblù a Marassi (ph. Bologna)

Genoa-Bologna è una sfida assolutamente storica tra formazioni che hanno scritto pagine indimenticabili del calcio italiano ma che oggi scenderanno in campo per superare un momento di difficoltà. Anche se gli emiliani storicamente hanno spesso avuto la meglio sui liguri come nell’ultimo precedente, quando la sfida si è giocata a Marassi ecco che i padroni di casa hanno spesso trovato il modo di prevalere arrivando ad un vantaggio di 17 vittorie, 12 pareggi e 12 sconfitte con una differenza reti a favore di +13 (58 gol fatti e 45 subiti). Come detto, la scorsa annata fu il Bologna a prevalere ma negli ultimi 40 anni di Serie A questa eventualità si è verificata soltanto in tre occasioni: nel 1977 (0-2 con doppietta del compianto Chiodi), nel 2010 (3-4 con strepitosa tripletta di Adailton) e nel 2015 (0-1). In questo lasso di tempo infatti purtroppo le due società hanno vissuto anche lunghi periodi in categorie inferiori. Da segnalare anche la gara Genoa-Bologna del 2006 quando Davide Ballardini, da pochi giorni tecnico dei liguri, sconfisse all’esordio proprio gli emiliani nel turno infrasettimanale: una situazione simile a quella che vivrà oggi Mandorlini. Ecco gli ultimi sei precedenti:

2015/16 – 12 dicembre 2015, 0-1 (Rossettini)
2013/14 – 4 maggio 2014, 0-0
2012/13 – 6 gennaio 2013, 2-0 (Borriello, Borriello)
2011/12 – 18 dicembre 2011, 2-1 (Rossi, Ramirez, Pratto)
2010/11 – 10 novembre 2010, 1-0 (Milanetto)
2009/10 – 28 febbraio 2010, 3-4 (Suazo, Buscè, Sculli, Adailton, Suazo, Adailton, Adailton)

Mandorlini ha allenato il Bologna nella stagione 2005/06 (ph. Quotidiano.net)

Anche se nel recente passato Genoa e Bologna hanno visto spesso numerosi protagonisti passare da una squadra all’altra, oggi gli ex tra i calciatori saranno soltanto due e probabilmente ne vedremo in campo soltanto uno: l’uruguaiano Diego Laxalt che esordì in Italia proprio all’ombra delle Due Torri nella stagione 2013/14 collezionando 15 presenze e 2 gol. Da un esordio all’altro visto che anche Mattia Destro ha fatto il suo debutto in Serie A nel Genoa nel corso della stagione 2010/11 con 18 presenze complessive e 3 gol. Il terzo ex, anche se protagonista di una vicenda surreale, è Roberto Donadoni che venne ingaggiato dal presidente ligure Preziosi nel giugno 2003 in Serie B ed esonerato il 22 settembre dopo le prime tre sconfitte in campionato: una brutta batosta che portò il tecnico ad un periodo di inattività di oltre un anno. Anche Andrea Mandorlini, appena arrivato a Genova, è un ex della gara visto che ha allenato per 16 gare il Bologna nella stagione 2005/06 in Serie B subentrando e venendo poi anche esonerato. Il ravennate ha un bilancio pari contro gli emiliani (2 vittorie, 2 pareggi e 2 sconfitte) e leggermente positivo nei confronti del collega (3 vittorie, 3 pareggi e 2 sconfitte) il quale a sua volta ha sempre fatto abbastanza fatica contro il Genoa (4 vittorie, 4 pareggi e 6 sconfitte).

Chiudiamo la presentazione con i numeri del signor Gianluca Rocchi, 43enne fiorentino che ha alle spalle ben 208 gare in Serie A. Se il Genoa non può sorridere dei precedenti (6 vittorie, 8 pareggi e 8 sconfitte), può invece tirare un sospiro di sollievo il Bologna (10 vittorie, 3 pareggi e 6 sconfitte) a maggior ragione visto il successo colto nel 2006 a campi invertiti ed in Serie B per 3-1.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *