Tripletta per Quagliarella, Defrel imprendibile. Samp a picco


Top e Flop della 21^ giornata di Serie A

– di Francesco Ferrari –

TOP

Fabio Quagliarella, autore di una tripletta contro la Sampdoria

Fabio Quagliarella, autore di una tripletta contro la Sampdoria

Quagliarella (Torino): attaccante ritrovato, segna una tripletta nel 5-1 con cui i granata travolgono la Samp. Doveva essere la domenica dell’esordio di Eto’o, invece è stata la giornata di Quagliarella che non ha lasciato scampo alla disattenta difesa blucerchiata, bravissimo specialmente in occasione del terzo gol quando, dopo aver controllato un pallone non facile, riesce a indirizzare la sfera sul palo più lontano tenendola rasoterra;

Defrel (Cesena): in una parola: imprendibile. Vive la sua giornata di grazia offrendo spettacolo per 90′ e trovando la rete della domenica con un sinistro dai 20 metri che si infila sotto la traversa, regalando il clamoroso vantaggio cesenate ai danni della Lazio. Spina nel fianco della difesa laziale, una sua incursione porta anche all’autorete di Cataldi che determina il 2-0;

Gabbiadini (Napoli): Benitez lo lancia dal 1′ tenendo Callejon in panchina e Manolo ricambia il mister con una grande prova. Prima provoca l’autorete di Cesar e sul punteggio di 1-1 trova la rete che regala i 3 punti ai suoi. Costantemente nel vivo dell’azione offensiva ha dimostrato di essersi già ambientato agli schemi della sua nuova squadra;

Pinilla (Atalanta): giocatore che in passato ha abituato il pubblico a gesti tecnici notevoli, si ripete oggi segnando al 94′ con una spettacolare mezza rovesciata, regalando così il successo in extremis ai bergamaschi sul Cagliari, diretta concorrente per la salvezza. Dopo la spettacolare segnatura non esulta, per rispetto dei suoi ex compagni;

FLOP

Sampdoria distratta dal mercato e sconfitta per 5-1 dal Torino

Sampdoria distratta dal mercato e sconfitta per 5-1 dal Torino

Sampdoria: Dopo una settimana passata ad occupare le prime pagine dei quotidiani per l’arrivo di Samuel Eto’o, la squadra di Mhiajlovic viene surclassata dal Torino per 5-1, offrendo una prestazione, soprattutto difensiva, a dir poco imbarazzante. L’imminente cessione di Gastaldello, direzione Bologna, andrà ad indebolire ulteriormente un reparto che oggi è parso davvero allo sbando facendo andare su tutte le furie Mihajlovic;

Manolas (Roma): giornataccia per il difensore greco che dopo 38′ commette fallo da ultimo uomo su Saponara lasciando la squadra in 10 e costringendo Garcia a togliere Totti per inserire Astori. La Roma non va oltre l’1-1 contro l’Empoli, perdendo l’ennesima occasione di recuperare punti sulla Juventus, fermata sullo 0-0 a Udine;

Tevez (Juventus): anche i migliori ogni tanto sbagliano una partita. Nello 0-0 della Juve contro l’Udinese spiccano i numerosi errori di mira dell’Apache, che ha abituato i suoi tifosi a ben altre prestazioni. Una serie di tiri sbilenchi e fuori misura sono le uniche note, stonate, nella partita dell’argentino;

Palacio (Inter):  ennesima partita da fantasma in campo, nonostante l’arrivo di nuovi attaccanti, Rodrigo non pare stimolato a lottare per avere il posto in campo e probabilmente Mancini non gli concederà più molte chance avendo ora un parco esterni molto ampio. Sostituito al 78′ dal giovane Puskas.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *