Trovato si presenta e conferma: “Vogliamo Ramagli”


Durante la presentazione di Julio Trovato come nuovo gm della Virtus è ribadito il nome di Ramagli come nuovo coach. Bucci parla della squadra

– di Marco Vigarani –

Julio Trovato (ph. Bologna Basket)

Julio Trovato è il nuovo gm della Virtus (ph. Bologna Basket)

In attesa che da Caserta arrivino notizie definitive dopo ore di voci contrastanti, la Virtus ha comunque rotto gli indugi e presentato il suo nuovo general manager Julio Trovato che ha subito chiarito: “Magari da fuori non lo percepite ma io sono qui perchè questa è sempre la Virtus. In più avrò l’occasione di lavorare con professionisti e uomini preparati come Bucci e quindi non ho mai avuto dubbi: avrei firmato qualsiasi cosa. Manca ancora un componente del nostro terzetto e speriamo che possa essere Alessandro Ramagli poi, una volta individuata la categoria di appartenenza, definiremo un budget adeguato ed inizieremo a cercare i giocatori giusti. Condivido però con il presidente Bucci la voglia di creare una rosa con una forte identità Virtus dovuta al fatto di aver militato in bianconero nelle giovanili in passato o di averlo fatto fino a pochi mesi fa“. Interrogato poi su vari profili, compresi quelli sicuramente interessanti di Renzi, Tommasini e Ranuzzi il nuovo dirigente bianconero ha detto: “I primi due sono di Trapani ma in generale credo che dovremo inserire gli uomini più adatti per il contesto. Non è detto che debbano essere tutti da 10 perchè anche uno da 6 può darci quello che ci manca ma in generale non mi piace dare valutazioni precise dei singoli“. Infine ecco le parole di Trovato sulla questione palasport: “L’Unipol Arena è confermata anche per la prossima stagione e nei prossimi giorni farò un sopralluogo per valutare gli aspetti di rilancio del brand all’interno della struttura“.

Alessandro Ramagli è il coach scelto da Bucci per la Virtus (ph. ScaligeraBasket)

Trovato e Bucci hanno confermato di puntare su Alessandro Ramagli (ph. ScaligeraBasket)

Detto che Basciano, dopo una breve introduzione, non ha voluto parlare di alcun tema legato alla Fondazione e alle dinamiche interne, ha invece parlato Alberto Bucci che ha ribadito un concetto ormai evidente: “Stiamo mettendo insieme i tasselli e speriamo di avere presto con noi anche l’allenatore ma fino a quando non conosceremo la nostra categoria di appartenenza non possiamo iniziare a tesserare giocatori. Non è un problema visto che il mercato mi sembra lento. Sui giovani penso che dovrà decidere Ramagli chi è pronto per la prima squadra e chi non lo è. Abbiamo due progetti diversi da sviluppare secondo il livello: è chiaro che per i nostri giovani sarebbe meglio fare la A2 ma chi farà parte della squadra dovrà dimostrare sempre forte spirito di appartenenza. Non ne posso più di chi si batte la mano sul cuore e poi se ne va alla prima occasione propizia. Sono in contatto con Fontecchio, Vitali e Mazzola ma non intendo forzarli in alcun modo anche se ad uno di loro ho proposto di diventare la bandiera della nuova Virtus“. Chiosa finale come sempre decisa per il presidente che ha detto: “Se ripartiremo dalla A2 lo faremo senza l’angoscia di essere promossi subito. Lo dirò io ai tifosi con grande chiarezza e farò lo stesso anche con gli sponsor che potranno valutare un piano triennale. In questo modo mi assumerò tutte le responsabilità ed entuali critiche essendo pronto ad andarmene se a fine stagione avrò commesso degli errori“.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *