Tutti i dettagli dell’affare Mancosu


Mancosu e il Bologna: un corteggiamento iniziato in estate. Tutti i dettagli dell’operazione

– di Luca Nigro –

Il nuovo acquisto Matteo Mancosu, in posa davanti allo stemma del BFC (ph. bolognafc.it)

Il nuovo acquisto Matteo Mancosu, in posa davanti allo stemma del BFC (ph. bolognafc.it)

Un matrimonio, quello che tra Mancosu e il Bologna, che era destinato a farsi. I primi approcci tra il club felsineo e l’attaccante sardo, erano già avvenuti nel corso dell’estate scorsa. Ma Mancosu, fresco di rinnovo con il Trapani (con relativo adeguamento dell’ingaggio), aveva deciso di comune accordo con la società siciliana di andare avanti insieme almeno fino a Gennaio, con la promessa da parte della società granata di “accontentare” il giocatore dinnanzi ad un’offerta congrua. Nel frattempo il bomber di origine cagliaritana, ha continuato a fare quello che gli riesce meglio, ovvero segnare. Dopo i 26 gol della scorsa stagione che gli sono valsi la palma di miglior cannoniere della serie cadetta, in questi primi mesi di campionato, la media reti è rimasta invariata: 10 gol in 19 presenze. L’avvento di Corvino, ha solo concretizzato un desiderio palesato qualche mese addietro. Il Trapani voleva monetizzare il più possibile dalla cessione del suo miglior giocatore. Mancosu, a 30 anni compiuti, dare finalmente una svolta alla propria carriera. E le offerte non sono mancate. Oltre al Bologna, si era fatto anche avanti il Cagliari, squadra del “cuore” dell’attaccante. Un milione di euro, scesa poi a 800 mila. Questa l’offerta del presidente dei sardi Tommaso Giulini. Troppo poco per i siciliani che partivano da una valutazione di 2 milioni. Così Corvino, ha deciso di dare l’affondo decisivo, forte della piena disponibilità del ragazzo al trasferimento. Accordo raggiunto quasi a metà strada tra domanda e offerta sulla base di un prestito con obbligo di riscatto a Giugno, fissato a 1,2 milioni che, grazie ai bonus, potrebbero arrivare a 1,4 (100 mila per la promozione in A ed altri 100 legati al numero di presenze e gol realizzati). Tradotto: Corvino si è assicurato uno dei migliori attaccanti della B ad un prezzo ottimale da saldare tra qualche mese, contenendo al massimo i costi e dando soprattutto ampio respiro al bilancio prossimo. Al giocatore, arrivato sotto le Due Torri a titolo definitivo, un contratto di due stagioni e mezzo con scadenza fissata al 30 Giugno 2017. Un’offerta irrinunciabile per Mancosu che, a dispetto di altri suoi colleghi, non si è lasciato sfuggire l’opportunità di accettare una piazza come Bologna, nonostante le avances del “suo” Cagliari. Il sogno di giocare in A e al Sant’Elia, potrebbe concretizzarsi tra non molto per Matteo, ma con la maglia del Bologna, s’intende.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *