Tutto facile per Civitanova e Modena, cade Trento a Vibo Valentia


Nella prima giornata di ritorno Civitanova resta in vetta e Modena sorpassa Trento che cade a Vibo Valentia. Vince Milano, resta ultima Latina

– di Beatrice Madia – 

Tutto facile per l'Azimut contro Sora (ph. Modena Volley)

Tutto facile per l’Azimut contro Sora (ph. Modena Volley)

Dopo il giro di boa, domenica 11 dicembre è iniziato il girone di ritorno del Campionato di Superlega maschile, che vede solitaria in vetta la Lube Civitanova a 35 punti, seguita dall’Azimut Modena di coach Piazza a 33 punti, mentre fanalino di coda è il Top Volley Latina con soli 11 punti. Inizia in gran scioltezza il girone di ritorno per le due pretendenti allo scudetto, ossia la capolista Civitanova e l’inseguitrice Modena, dove la prima vince sul proprio campo per 3 – 0 contro la Gi Group Monza, mentre la seconda espugna un PalaGlobo tutto esaurito a casa della neo – promossa Bionsi Indexa Sora. Dopo un primo set giocato alla pari e spuntato per soli due punti (25 – 23), la Lube è riuscita ad imporre il proprio gioco chiudendo i due set successivi con il punteggio di 25 – 14 e 25 – 20.
Come sopra anticipato anche per l’Azimut Modena non è stato difficile portare a casa i 3 punti. Infatti, i modenesi dopo la deludente partita infrasettimanale di Champions League contro il Lubiana vinta con sofferenza per 3 – 2, in quel di Sora hanno rialzato la testa, macinando bel gioco e liquidando la matricola Bionsi Indexa Sora con un secco 0 – 3 (17 – 25, 16 – 25, 18 – 25). In questa domenica perfetta, oltre i soliti Vettori e Ngapeth, da sottolineare l’ottima prestazione di Massari e un sontuoso Onwuelo soprattutto per ciò che concerne il fondamentale del muro.
Chi, invece, non ha avuto vita facile è stata la Dietec Trentino che a Vibo Valentia ha perso due punti d’oro per la lotta al primo posto, concedendo così a Modena l’opportunità di sorpassarla in classifica e posizionarsi a soli due punti dalla Lube. Purtroppo domenica non si è vista la solita Diatec, ossia la squadra ordinata e precisa di coach Lorenzetti, come dimostrano i 16 errori in battuta e i 13 in azione, anzi dal 3° set in poi è risultata confusa e non è stata in grado di respingere il ritorno della Tonno Callipo che pur sotto di due set non ha mai smesso di crederci, riuscendo così a ribaltare il risultato e portando a casa la vittoria per 3 – 2 ( 17 – 25, 23 – 25, 25 – 22, 25 – 17 e 15 – 7).
In zona retrocessione è da segnalare la vittoria della Revivre Milano per 3 – 1 sull’Exprivia Molfetta.

Classifica

Civitanova 35, Modena 33, Trentino 32, Perugia 31, Verona 25, Piacenza 24, Monza 19, Vibo Valentia 18, Ravenna 16, Padova 14, Sora 12, Molfetta 12, Milano 12, Latina 11.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *