UFFICIALE: blocco del mercato per Real e Atletico


Le società madrilene sono state ufficialmente punite dalla FIFA per irregolarità nel tesseramento di calciatori minorenni, con il blocco delle prossime due sessioni di mercato. Entrambe hanno fatto ricorso, gli scenari del calciomercato potrebbe però essere stravolti in caso di conferma della sanzione

– di Luigi Polce –

Brutte notizie per la Madrid del pallone. Real e Atletico infatti, sono state sanzionate dalla FIFA per alcune irregolarità legate ai trasferimenti di calciatori minorenni. La pena è la stessa appena scontata dal Barcellona: blocco del mercato per un anno, che tradotto significa che entrambe le società madrilene non potranno fare acquisti nella sessione estiva 2016 e in quella invernale del 2017, visto che il provvedimento non può intaccare il mercato già in corso.

Grana per Zidane: il suo Real rischia di avere il mercato bloccato per il prossimo anno (ph. gazzetta)

Grana per Zidane: il suo Real rischia di avere il mercato bloccato per il prossimo anno (ph. gazzetta)

Questo il comunicato, apparso sul sito ufficiale della FIFA: “I due club hanno violato diverse norme che riguardano il trasferimento internazionale e il primo tesseramento di giocatori minorenni e anche la registrazione e la partecipazione di alcuno giocatori all’interno delle competizioni.
Entrambi i club dovranno osservare un blocco del mercato che gli vieterà di tesserare giocatori sia nazionali che internazionali per due complete e consecutive sessioni per la violazione degli articolo 5, 9, 19, e 19bis così come anche gli allegati 2 e 3 del Regolamento sullo status di trasferimento dei giocatori. Il ban di mercato che non avrà effetto sulla corrente sessione di mercato, che è stato aperto prima della corrente decisione, affligge il club nella sua totalità e non eslcude le cessioni.
In aggiunta Atletico e Real Madrid sono state multate per 900mila (820mila eruo) e 360mila (329mila euro) franchi svizzeri rispettivamente. La cifra dovrà essere versata subito e i club avranno 90 giorni per mettere in regola tutti i casi ritenuti scorretti”.
Il guaio è che, per quanto riguarda il Real Madrid, la sanzione sarebbe scaturita anche dal tesseramento del figlio dell’attuale tecnico, Zinedine Zidane.

I due club hanno entrambi scelto la via del ricorso, certo è che se la sanzione dovesse essere confermata avrà pesanti ripercussioni sul mercato dei due club, a quel punto costretti a cambiare le proprie strategie provando a chiudere prima di febbraio operazioni magari programmate per l’estate. Per esempio, per quanto riguarda il Real, potrebbe partire l’assalto a Paul Pogba della Juventus, grande sogno proprio di Zidane e dello stesso patron Florentino Perez. Real che invece non potrebbe esercitare il diritto di recompra nei confronti dell’altro juventino Morata, il quale in realtà non pare stuzzicare troppo le fantasie di Zizou.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *