Ufficiale: Ibrahima Mbaye passa al Bologna


È arrivata l’ufficializzazione del passaggio di Ibrahima Mbaye dall’Inter al Bologna, affare già concluso nella serata di ieri: ecco chi è il nuovo acquisto rossoblù

– di Marco Vigarani –

Ibrahima Mbaye è un giocatore del Bologna (ph. Bologna)

Ibrahima Mbaye è un giocatore del Bologna (ph. Bologna)

Dopo le certezze arrivate già ieri sera, ecco la nota che ufficializza l’arrivo di Ibrahima Mbaye al Bologna, il terzo acquisto di Pantaleo Corvino: “Il Bologna Fc 1909 comunica di avere raggiunto l’accordo con l’F.C. Internazionale per l’acquisizione delle prestazioni sportive del difensore Ibrahima Mbaye a titolo temporaneo fino al 30 giugno 2015, con obbligo di riscatto in caso di partecipazione al campionato di Serie A 2015-16“.

La trattativa – La conclusione positiva della trattativa per portare Mbaye al Bologna è arrivata come un fulmine a ciel sereno dopo che il difensore sembrava ormai destinato a rinforzare il Cesena dopo aver valutato le attenzioni rossoblù. In realtà però non solo Corvino non ha mai smesso di trattare e di credere nella possibilità di concludere l’acquisto, ma il ragazzo stesso non ha mai espresso un rifiuto nei confronti della soluzione felsinea chiedendo anzi di accelerare dopo aver visto dalla tribuna la gara di Coppa Italia dell’Inter. I nerazzurri, dimostrando di credere poco nelle potenzialità del giocatore ad alto livello, avevano già da tempo un accordo con il Bologna per il prestito con obbligo di riscatto a circa 3 milioni di euro mentre invece Mbaye ha firmato un accordo fino al 2019 con il club rossoblù che rappresenta una tappa importante della sua crescita. Il suo ingaggio risolve definitivamente ogni problema per quanto riguarda il pacchetto degli esterni e consente anzi di procedere entro la chiusura della finestra di mercato alla cessione dell’esperto terzino destro austriaco Gyorgy Garics, ormai fuori contesto a Bologna da almeno due stagioni.

La scheda – Ibrahima Mbaye è nato il 19 novembre 1994 a Guédiawaye in Senegal, è cresciuto calcisticamente nell’Etoile Lusitana fondata da Mourinho per poi approdare all’Inter nel 2011 aggregandosi alla formazione Allievi. Nel 2012 passa in Primavera e, pur essendo uno dei più giovani, diventa in breve tempo un punto cardine dell’undici di Stramaccioni che in quella stagione conquista sia la NextGen Series che lo Scudetto di categoria passando in breve tempo dal ruolo di mediano a quello di difensore centrale per poi trovare la sua collocazione ideale sulla fascia. Passato in prestito al Livorno,  proprio partendo dal lavoro fatto in nerazzurro, il tecnico Di Carlo ne prosegue la formazione come terzino ed esterno di centrocampo indifferentemente a destra o a sinistra. La grande forza di questo ragazzo, alto 188cm ma fisicamente longilineo, è infatti nel saper giocare con profitto su entrambi i lati del campo in virtù di una struttura corporea che gli consente di avere potenza e facilità di corsa, abbinate ad un piede destro piuttosto educato. Nella prima stagione da professionista colleziona 25 presenze in Serie A condite da 2 gol mentre nei primi sei mesi di quest’anno all’Inter non trova praticamente spazio scegliendo quindi di rimettersi in gioco altrove: ora la carriera di Mbaye riparte da Bologna.

Print Friendly, PDF & Email



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *