Ufficiale: Matteo Brighi torna al Bologna


Dopo tredici anni Matteo Brighi torna ad essere un giocatore del Bologna firmando un contratto annuale a parametro zero da 200mila euro più bonus

– di Marco Vigarani –

Matteo Brighi ai tempi della sua prima esperienza a Bologna (ph. Fotoprogrr

Matteo Brighi ai tempi della sua prima esperienza a Bologna (ph. Fotoprogrr

Matteo Brighi in realtà non avrebbe neanche bisogno di presentazioni dopo una carriera che l’ha visto disputare ben quindici campionati di Serie A consecutivi senza mai abbandonare la categoria. Nato a Rimini (come mister Delio Rossi) il 14 febbraio del 1981, il nuovo centrocampista rossoblù approda a quindici anni nel settore giovanile biancorosso esordendo nel 1998 nel campionato di Serie C2 per poi diventare protagonista l’anno successivo concluso con 34 presenze e 6 gol. Oltre al diploma, l’estate del 2000 porta anche la chiamata della Juventus che lo fa esordire direttamente in Serie A per poi cederlo in prestito al Bologna allo scopo di farlo crescere ulteriormente sotto la guida di Guidolin: missione compiuta al punto che arriva anche il premio come miglior giovane del campionato. La sorte lo porta in comproprietà al Parma nel 2002 come parziale contropartita per l’acquisto proprio di Di Vaio da parte dei bianconeri ed in maglia gialloblù Brighi si toglie anche la soddisfazione del primo gol in Serie A per poi passare al Brescia dove conquista la fiducia del mister a suon di prestazioni convincenti.

Matteo Brighi si è svincolato il 30 giugno dal Sassuolo (ph. Zimbio)

Matteo Brighi si è svincolato il 30 giugno dal Sassuolo (ph. Zimbio)

Nel 2004, fresco vincitore dell’Europeo Under 21, la Juventus lo cede alla Roma a titolo definitivo ed immediatamente passa in prestito al Chievo dove disputa tre stagioni decisamente importanti culminate con la qualificiazione clamorosa ai preliminari di Champions League ed una stagione particolarmente prolifica conclusa con sei gol. Rientrato a Roma, Brighi vive le annate migliori della sua carriera togliendosi numerose soddisfazioni sia in Italia che in Europa prima di infortunarsi gravemente nella primavera del 2011. Il prestito all’Atalanta per verificarne il recupero non è però particolarmente proficuo e quindi l’anno successivo il club capitolino lo manda a Torino sempre a titolo temporaneo dove si ritaglia uno spazio importante tanto da convincere i granata ad offrirgli un nuovo contratto annuale al momento della scadenza di quello con la Roma. Ceduto quindi al Sassuolo nella sessione invernale del calciomercato 2014, colleziona 26 presenze in una stagione e mezzo in neroverde prima di ritrovarsi svicolato ed accettare la proposta del Bologna da un anno a 200mila euro più bonus.

Print Friendly, PDF & Email



One thought on “Ufficiale: Matteo Brighi torna al Bologna

  1. Vecchio Tifoso

    Senza togliere nulla a Brighi, ex giocatore che giocava poco nel Sassuolo, per Corvino è un grande colpo, se sono questi i colpi di Corvino, vuol dire che a Sassuolo non n’è capiscono molto di calcio, per me il grande colpo sta nel costo dell’ ingaggio.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *